in , , ,

Scuola ultime notizie. Oggi suona la campanella per 5,6 milioni di studenti

Scuola ultime notizie. Oggi suona la campanella per 5,6 milioni di studenti thumbnail

LiveAggiornato 5 minuti fa9: 09Il sindaco di Genova Bucci: mai più banchi vuoti«Tutto è scuola: tutto fa diventare grandi. La didattica non si è fermata nei mesi scorsi, il resto purtroppo sì. Riprendetevi quel tempo e osservate con attenzione tutte le regole sanitarie che sono previste: non vogliamo più vedere banchi vuoti!». Così il sindaco di Genova Marco Bucci augura, dalle sue pagine social. un buon inizio di scuola agli studenti, agli insegnanti e al personale scolastico genovese. «Cari ragazzi – scrive Bucci -, l’emozione che state per provare rientrando a scuola dopo tanti mesi sarà unica! Un momento particolare delle vostre vite nel quale ritroverete amici, compagni e insegnanti. Godetevi questo giorno importante, tornate a vivere la scuola apprezzandone ogni momento: dal viaggio da casa alla mattina, al momento in cui tornerete per raccontare ai vostri genitori quelli che è successo». IL sindaco conclude con un ringraziamento «per l’impegno e la dedizione» a «maestri e professori e al personale delle scuole di Genova».8: 59Al via le lezioni anche ad Alzano e NembroTrepidazione, emozione e anche un po’ di apprensione caratterizzano la riapertura delle scuole stamattina ad Alzano Lombardo e Nembro, i due paesi bergamaschi della valle Seriana che sono stati, a marzo e aprile, epicentro dell’emergenza sanitaria per il Covid-Sars2. Le operazioni di accesso alle scuole elementari e medie, ma anche al liceo, si sono svolte regolarmente. «I ragazzi sono preparati e sanno che devono comportarsi così – commenta un genitore -. Sono responsabili e hanno rispettato tutte le norme, ben consci che questo sarà un anno un po’ particolare per loro e anche per noi. Vederli con indosso una mascherina è un po’ singolare, ma di alternative non ce ne sono». Qui erano arrivati, primi in Italia come simbolo e già tre settimane fa, i primi banchi inviati dal governo.8: 55Toti (Liguria): torniamo a costruire il futuro del Paese«In bocca al lupo agli oltre 160mila studenti liguri che dopo 7 mesi di stop torneranno finalmente in classe. E grazie agli insegnanti, al personale scolastico, ai presidi e alle famiglie che con impegno e tanti sacrifici hanno permesso al nostro Paese di tornare oggi a costruire un pezzo importante del proprio futuro, che vive con la scuola e con i nostri giovani». Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stamani via Facebook commenta la ripartenza della scuola dopo lo stop a causa del coronavirus. «Inizia un anno diverso, inedito, con regole nuove da seguire insieme, con un nuovo modo di condividere il tempo e gli spazi ma vi auguro con lo stesso entusiasmo e la stessa voglia di imparare e di stare insieme. – commenta – Buon rientro a scuola bambini e ragazzi, conservate per sempre l’emozione unica e la curiosità di questo giorno: così si diventa grandi e da qui si riparte insieme».8: 53Primarie e medie a Milano, solo sei classi fuori dalle auleSu circa 250 scuole elementari e medie di Milano, sono al momento solo sei le classi rimaste “fuori”. Al momento ci sono solo 6 classi (le altre non hanno problemi) della scuola elementare di via Graf che per oggi non riprendono dentro le aule. Domani e per tutta la settimana faranno lezione al parco vicino. E se pioverà o ci saranno altri problemi usufruiranno dei locali della parrocchia. Dal Comune fanno sapere che rientreranno nelle loro classi dopo il referendum.8: 45Primo giorno anche per il figlio del premier ContePrimo giorno di scuola anche per il figlio del premier Giuseppe Conte, Niccolò, arrivato questa mattina alla scuola media Belli -Col di Lana, nel quartiere Prati, dove frequenta la classe terza. I ragazzi sono stati accolti dalla dirigente scolastica. Il presidente del Consiglio, atteso da telecamere e giornalisti all’entrata dell’istituto, non si è visto.8: 43Al via anche in Piemonte, si misura febbre a ingressi«Febbre misurata, autocertificazione firmata». Anche a casa del governatore del Piemonte, Alberto Cirio, ci si prepara all’inizio dell’anno scolastico rispettando l’ordinanza regionale che impone alle famiglie di certificare la temperatura dei figli e alle scuole di verificarla. «In casa Cirio ci si prepara per andare a scuola», scrive sul suo profilo Facebook il presidente della Regione, commentando la foto in cui misura la temperatura alla figlia. L’ordinanza regionale ha suscitato nei giorni scorsi numerose polemiche, ma le scuole si sono adattate alle disposizioni. Al momento, viene segnalata qualche coda di studenti all’ingresso di alcuni istituti, ma in generale non risultano esserci state particolari criticità. Molte le scuole che si sono attrezzate con termoscanner, differenziando gli ingressi per evitare gli assembramenti.8: 40Al Liceo Cremona di Milano inizio con qualche timoreUn sensazione di “stranezza” nel riprendere le lezioni in aula mista a “timore” per i possibili contagi e alla “voglia di ricominciare” . Così vivono il rientro in classe gli studenti e le studentesse del Liceo Scientifico statale Luigi Cremona di Milano, che è stato al centro delle cronache cittadine perché alcuni alunni di una classe quinta si trovano già in isolamento a casa per avere frequentato un compagno risultato positivo al rientro dalle vacanze. «Il ragazzo risultato positivo è nella nostra classe e ci hanno scritto il 7 settembre dalla scuola dicendoci che avremmo iniziato il giorno dopo ma con la didattica online, proprio per questo motivo – ha spiegato una studentessa -, perché c’era stato questo caso e la scuola voleva essere sicura». Gli studenti che non hanno avuto contatti con lui da questa mattina tornano in aula mentre gli altri studenti che hanno avuto contatti stretti «continuano la didattica online», come hanno spiegato i compagni. I ragazzi sono arrivati davanti alla scuola e si sono messi in fila per entrare, si è creata una piccola coda sul marciapiede ma tutti gli studenti indossavano la mascherina. «Siamo tutti un po’ preoccupati ma sta a noi dimostrare maturità e osservare le regole», ha spiegato una studentessa che poi ha aggiunto come la scuola «si è organizzata per affrontare gli eventuali casi». «Un po’ rappresenta un rischio il tornare a scuola. Vedremo come saranno gestiti i casi eventuali ma stare a casa è certamente peggio», ha aggiunto un altro ragazzo, mentre secondo altri «la scuola non è un luogo di contagio e lo ha dimostrato anche il caso dello studente risultato positivo che si è ammalato in vacanza». Anche al liceo Cremona le classi entrano ad orari e ingressi scaglionati e la didattica rimane mista, online per alcune classi e in presenza per altre.8: 36Casellati: tenere aperta la scuola sia priorità per tutti«La mancanza della scuola reale, per questi lunghi sei mesi, ci ha evidenziato ancora di più la sua importanza per la società. Ed è per questo che oggi voglio dire con forza: basta con le incertezze. Tenere aperte le scuole tutti i giorni e senza criticità deve essere una priorità per tutti, perché stare in classe significa condivisione, crescita psicologica e sociale. Da qui riparte il Paese ed insieme le speranze dell’Italia. Buona scuola a tutti!». Lo dice la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati in un videomessaggio che ha pubblicato sui suoi canali social con una riflessione sulla riapertura della scuola.8: 25Azzolina: anno complesso, andrà tutto bene«Gli studenti hanno tanta voglia di tornare in classe e riappropriarsi della socialità. Questo sarà un anno complesso, lo sappiamo, ma abbiamo lavorato tanto e costruito una strategia di prevenzione che funzionerà se ognuno farà responsabilmente la propria parte. Essere a Vo’ è un segnale importante per un territorio che ha sofferto ma che non ha mai abbandonato gli studenti. Sarà una bellissima giornata». Così la ministra Lucia Azzolina, stamani, ad Unomattina, augurando buon anno scolastico a studenti e studentesse.La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. (ANSA/POOL/ROBERTO MONALDO)8: 21Si ritorna in aula a Codogno, presto mascherine bioAlle otto di questa mattina i circa 4.000 studenti di Codogno, da quelli che frequentano la scuola primaria a quelli delle superiori, come l’Istituto Tecnico Agrario Tosi, sono ritornati sui banchi. Le scuole del comune dove è stato accertato il primo caso di coronavirus in Italia sono state chiuse a partire dal 22 febbraio scorso, il giorno dopo l’accertamento del primo caso di coronavirus in Italia. E lo stesso è accaduto per gli altri nove comuni poi isolati in zona rossa. Al suono della campanella che dà il via alle lezioni il sindaco Francesco Passerini accompagnato dagli assessori all’Istruzione e ai Lavori Pubblici che in questi mesi, assieme al dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado), hanno organizzato la riapertura nel rispetto delle norme anti-Covid, girerà per alcune scuole per l’ augurio di «buon inizio» agli allievi perché «sarà un anno delicato e complicato». Per l’occasione il sindaco donerà alla scuola media Ognissanti 5 mila mascherine chirurgiche. E proprio a proposito si mascherine, ha annunciato, non tra molto dovrebbero arrivare quelle biodegradabili, «in modo da preservare l’ambiente. È già stata contattata un’azienda lombarda che le produce e siamo in attesa del preventivo».7: 31Mattarella inaugura anno scolastico a Vo’Il nuovo anno scolastico sarà inaugurato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella presso la Scuola primaria ‘Guido Negri’ di Vo’ (Padova) oggi pomeriggio, a partire dalle 16.30. Presenzieranno alla cerimonia il presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il segretario d’aula Francesco Scoma – in rappresentanza del presidente della Camera Roberto Fico -, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà e la viceministra dell’Istruzione Anna Ascani. Ad animare la cerimonia saranno gli alunni degli istituti che sono stati selezionati nell’ambito del concorso annuale del Ministero dell’Istruzione per aver realizzato i migliori percorsi didattici sui temi dell’educazione, della legalità, dell’integrazione e della lotta ai fenomeni di bullismo.Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. (EPA/Francesco Ammendola)06: 55Oggi suona campanella per 5,6 milioni studentiDopo circa sei mesi – le lezioni non sono più state in presenza dal 5 marzo in tutta Italia, da due settimane prima in alcune regioni del Nord – torna a squillare la campanella nelle scuole italiane: sono oltre 5,6 milioni gli alunni che riprenderanno le lezioni oggi in classe. Complessivamente sono 8,3 milioni le studentesse e gli studenti che rientrano quest’anno tra i banchi: 7.507.484 negli istituti statali, ai quali si aggiungono i circa 860 mila delle paritarie. Quelli delle scuole statali saranno distribuiti in 369.048 classi. Di questi, 876.232 sono iscritti alla Scuola dell’infanzia, 2.384.026 alla Primaria, 1.612.116 alla Secondaria di primo grado, 2.635.110 alla Secondaria di secondo grado. Si registra un leggero calo degli alunni: lo scorso anno erano 7.599.259. Sempre nella scuola statale, studentesse e studenti con disabilità aumentano dai 259.757 di un anno fa ai 268.671 di quest’anno. Di questi, 19.907 frequenteranno la Scuola dell’infanzia, 100.434 la Primaria, 70.431 la Secondaria di primo grado, 77.899 la Secondaria di secondo grado. Nelle Secondarie di II grado statali 1.327.443 ragazze e ragazzi frequenteranno un indirizzo liceale, 830.860 un Istituto tecnico, 476.807 un Istituto professionale.(Loading…

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Investire in Borsa: le 10 regole d’oro di Bob Farrell, guru della finanza thumbnail

Investire in Borsa: le 10 regole d’oro di Bob Farrell, guru della finanza

Sardegna, il governo pronto a fare ricorso. “Il test per entrare è incostituzionale”