in

Primo studente positivo a Roma: insegnanti e compagni di classe in isolamento domiciliare

Primo studente positivo a Roma: insegnanti e compagni di classe in isolamento domiciliare thumbnail

di F. Q. | 4 Settembre 2020

Primo caso Covid alla scuola Marymount international di Roma: si tratta di un ragazzo dell’ultimo anno del liceo, risultato positivo al coronavirus. Questa mattina la preside dell’istituto ha avvertito genitori e docenti ed è scattato il protocollo già previsto per questi casi: tutti gli studenti della classe e gli insegnanti che hanno avuto contatti col ragazzo sono in isolamento domiciliare in attesa di fare i test. La scuola intanto si è organizzata per offrire lezioni online agli studenti interessati, per non farli rimanere indietro con il programma.
La Marymount è una prestigiosa scuola paritaria cattolica, che quindi ha aperto con un diverso calendario rispetto alle statali: in questo delicato rientro, le scuole private sono diventate una specie di ‘banco di prova’ per capire come riprenderanno le lezioni. Tra dieci giorni esatti suoneranno le prime campanelle negli istituti italiani: nelle scorse settimane sono stati discussi i molti punti rimasti ancora in sospeso, dalle distanze ai banchi, dalla mascherina ai posti sugli scuolabus. La più grande incognita è proprio capire quale sarà il ruolo della ripartenza scolastica nell’aumento dei contagi.
Il viceministro Pierpaolo Sileri, giorni fa, aveva delineato la strategia ministeriale da adottare nel caso in cui emergesse un caso di positività in classe, esattamente come accaduto alla Marymount: ““In caso di una positività di un alunno – ha spiegato ad Agorà – la quarantena per la classe è un possibilità, ma si preferirà un tampone a tutti per un ritorno più veloce a scuola”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.
Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano! Diventa utente sostenitore!
Con riconoscenza
Peter Gomez

Articolo Precedente
Rientro a scuola, arriva la Nuova Normalità: una sfida per costruire un altro modello di didattica

Leggi tutto

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Coronavirus, a Roma 106 nuovi casi: sono 171 in totale non Lazio. I dati Asl del 4 settembre thumbnail

Coronavirus, a Roma 106 nuovi casi: sono 171 in totale non Lazio. I dati Asl del 4 settembre

Coronavirus, il bollettino di oggi 4 settembre, i contagi aumentano ancora: 1733 casi. Le vittime sono 11 thumbnail

Coronavirus, il bollettino di oggi 4 settembre, i contagi aumentano ancora: 1733 casi. Le vittime sono 11