in

Parte la caccia alla cattedra: 430mila domande per il concorso da insegnante



scuola

Alle scuole medie e superiori più di una richiesta su due arriva dal Mezzogiorno. Altri 76mila docenti in pista per infanzia e primaria.

di Eugenio Bruno

Giovani e legalità, Conte e Azzolina a Cerignola per “Legalitour”

Alle scuole medie e superiori più di una richiesta su due arriva dal Mezzogiorno. Altri 76mila docenti in pista per infanzia e primaria.

3′ di lettura

Anche in tempi di Covid-19 gli italiani, soprattutto al Sud, continuano a sognare il posto fisso. Meglio ancora se a scuola. A dirlo sono i numeri sui concorsi a cattedra ordinari diffusi dal ministero dell’Istruzione: per infanzia e primaria si sono candidati in 76mila; per medie e superiori addirittura in 430mila. A fronte di 46mila posti a disposizione per le due selezioni. Se aggiungiamo i 32 mila del concorso straordinario riservato ai precari con 3 anni di servizio (le cui domande scadono lunedì 10 agosto, ndr) arriviamo ai 78mila citati spesso dalla ministra Lucia Azzolina.

Le domande per medie e superiori

Nell’analizzare i dati forniti da viale Trastevere partiamo dal concorso più atteso: quello per le secondarie di I e II grado. Come conferma le 430.585 domande inoltrate, a fronte di 33mila cattedre a disposizione. A essersi candidate sono soprattutto le donne (64% contro il 36% di uomini). Con una buona presenza di neolaureati a giudicare dal fatto che il 30,4% ha un’età fino a 30 anni (131.040) e il 39,2% tra i 31 e i 40 (168.857); completano il quadro il 24,1% di aspiranti docenti nella fascia 41-50 (103.804) e il 6,2% di over 50 (26.884).Il posto da insegnante fa gola soprattutto al Mezzogiorno. Da Sud e isole arriva il 57,6% delle istanze; a seguire il Nord (23,9%), il Centro (18,4%) e l’estero (0,2%). Guardando alle Regioni di provenienza il podio è interamente meridionale: in testa troviamo infatti la Campania (18,4%), davanti alla Sicilia (13,7%) e alla Puglia (39.819, il 9,2%). Tra le destinazioni indicate prevale invece la Lombardia (62.580), davanti a Lazio (52.882) e Campania (49.213).

I posti per infanzia e primaria

Meno gettonate le selezioni per materna ed elementari. Per il concorso ordinario per la scuola dell’infanzia e per la primaria sono state inoltrate 76.757 domande, il 96% dei candidati è di sesso femminile, il 4% di sesso maschile. I posti a bando sono 12.863. Più alta, rispetto a medie e superiori, l’età delle candidate e dei candidati: il 13,9% ha fino a 30 anni, il 32,4% fra i 31 e i 40 anni, il 41,5% fra i 41 e i 50, il 12,2% è over 50.Le Regioni per le quali sono state presentate più domande sono la Lombardia (12.149), il Lazio (9.868) e la Toscana (8.114). Quanto alle provenienze geografiche, in testa si conferma anche qui il Sud ma con una forbice meno ampia rispetto alle secondarie di I e II grado. Il 33,6% delle istanze arriva infatti dal Nord, il 22,1% dal Centro, il 44,2% dal Sud e dalle Isole, lo 0,1% dall’estero. In valore assoluto, il maggior numero di candidati proviene dalla Sicilia (9.116, l’11,9% del totale); alle sue spalle Lombardia (8.366, il 10,9%) e Campania (8.151, il 10,6%).

La spiegazione della ministra

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, giudica «facilmente spiegabile» l’alto tasso di partecipazione: «C’era molta attesa – spiega – perché da troppo tempo i concorsi si svolgono a singhiozzo. Dobbiamo fare in modo che, per il futuro, ci sia una migliore programmazione: in un Paese normale i concorsi debbono svolgersi al massimo ogni due anni. Anche per questo, come Governo, abbiamo voluto con forza far ripartire la macchina concorsuale, bandendo 78mila posti fra infanzia, primaria e scuole secondarie». Nella consapevolezza che i problemi desgli insegnanti sono anche altri: «L’insegnamento – prosegue Azzolina – deve tornare ad essere una professione attrattiva e rispettata. Dobbiamo pagare di più i nostri insegnanti e creare percorsi certi per arrivare in cattedra. Invertendo anche alcune tendenze, come quella che vede pochi uomini avvicinarsi all’insegnamento nella scuola primaria e dell’infanzia, come ci dicono i dati sulle domande di partecipazione».

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La crociata di Lina Wertmüller contro le ostriche

Monopattini ovunque per spostarsi in modo green, ma fioccano le multe e si accende il faro dei giudici