in

Nel 2020 turisti in calo del 46%, spesi 68 miliardi in meno. Il 58% degli italiani in vacanza in autunno


il bollettino dell’enit

In Italia visitatori internazionali in diminuzione del 58%, visitatori domestici in calo del 31%. Il 41% degli italiani non ha potuto fare vacanza, mentre il 59% della popolazione ha effettuato almeno un periodo fuori casa. In media la vacanza è durata 7 notti, con un budget pari in media a 850 euro

di Andrea Gagliardi

default onloading pic

In Italia visitatori internazionali in diminuzione del 58%, visitatori domestici in calo del 31%. Il 41% degli italiani non ha potuto fare vacanza, mentre il 59% della popolazione ha effettuato almeno un periodo fuori casa. In media la vacanza è durata 7 notti, con un budget pari in media a 850 euro

3′ di lettura

Il 2020 si conferma un anno difficile per il turismo. L’ultimo bollettino dell’Enit (Agenzia Nazionale del Turismo) stima che i visitatori totali (internazionali e domestici) diminuiranno del -46% rispetto all’anno precedente. Il che equivale a un totale di 53 milioni di visitatori. Inoltre, si prevede che le notti turistiche totali diminuiranno di 172 milioni. Gli impatti saranno molto maggiori per gli arrivi internazionali rispetto ai viaggi nazionali. Con i visitatori internazionali pernottanti che diminuiranno del 58% nel 2020. Mentre i visitatori domestici caleranno del 31% . Solo nel 2023 il settore dovrebbe superare leggermente i volumi del 2019. Tutte le città italiane subiranno quest’anno un impatto significativo. Tuttavia, quelle che dipendono maggiormente dai visitatori internazionali rispetto a quelli nazionali, come Venezia e Firenze, saranno più colpite.

Calo più consistente di turisti cinesi e americani

Non a caso sul fronte degli arrivi aeroportuali, le perdite indicano dal 1° gennaio al 23 agosto, un dato complessivo del -83% rispetto allo stesso periodo del 2019, a causa del proseguire delle chiusure verso e da numerosi paesi stranieri. Restano tra le diminuzioni più evidenti quelle dalla Cina che cala del -90,9% (valore massimo) e dagli USA (-89,5%). La Francia è ancora il mercato con il minor calo complessivo, che si assesta al -70,9%.

Spesa turistica in flessione di 68 miliardi

In termini di impatto economico sulla spesa turistica in entrata dall’estero il calo previsto si attesta a 24,6 miliardi di euro nel 2020 rispetto al livello del 2019. Mentre la spesa dei turisti italiani diminuirà di 43,6 miliardi di euro quest’anno. Con una spesa turistica totale in flessione di 68 miliardi.

Vacanza di sette giorni e budget di 850 euro

L’Enit ha intervistato oltre 4mila persone nell’ultima settimana di agosto (dal 24 al 30) per fare il punto sull’estate. Il 41% degli italiani non ha potuto fare vacanza, mentre il 59% della popolazione ha effettuato almeno un periodo fuori casa. In media la vacanza è durata 7 notti, con un budget pari in media a 850 euro (ma tre su dieci arrivano a spendere mille euro). A contribuire alle spese il Bonus Vacanze richiesto dal 23% dei vacanzieri, che servirà a sostenere anche le vacanze autunnali e di Natale poiché il 14% l’ha richiesto ma non lo ha ancora speso. La vacanza ricercata dagli italiani post lock-down ha visto prevalere la voglia di mare (60%) che alla fine ha addirittura doppiato la vacanza in montagna (30%) e quella naturalistica (25%). Il 97% è rimasto in Italia, preferendo destinazioni quali l’Emilia Romagna, la Puglia e la Sicilia.

Il 58% degli italiani in vacanza in autunno

Il 58% di italiani che dichiara che effettuerà almeno un soggiorno in autunno tra settembre e ottobre. Saranno ancora vacanze al mare (57%) o in montagna (48%), ma si prevede anche un ritorno alle città d’arte (42%). Tra gli altri tipi di soggiorno, quelli enogastronomici (29%), al lago (29%) e alle terme (28%). Il 33% poi già pensa alle vacanze di Natale, per il 92% in Italia, in particolare in Lombardia, Sicilia, Piemonte e Campania.

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rt in aumento e boom tamponi: cosa accadrà con l’inizio della scuola

Dai treni per i pendolari agli autobus, come saranno potenziati i trasporti per l’autunno