in

Navalny, la Germania conferma: «Avvelenato con l’agente nervino Novichock, abbiamo le prove»

Navalny, la Germania conferma: «Avvelenato con l’agente nervino Novichock, abbiamo le prove» thumbnail

Alexey Navalny è stato avvelenato. Il dissidente russo è stato «vittima di un crimine perché doveva essere ridotto al silenzio». Usa parola pesanti come un macigno Angela Merkel, confermando che il governo tedesco ha acquisito «prove inequivocabili» che Navalny, attualmente ricoverato in un ospedale di Berlino, abbia ingerito l’agente nervino Novichok. La cancelliera «condanna l’attacco nella maniera più dura» e avverte Vladimir Putin: «Ci sono domande serie alle quali il governo russo può e deve rispondere». Nell’aria da qualche giorno, il colpo di scena è arrivato. E le conseguenze sui rapporti della Germania e dell’Europa con la Russia potrebbero essere gravissime. È stato Steffen Seibert, il portavoce della cancelleria, a dare per primo la notizia in una dichiarazione diffusa per posta elettronica, spiegando che i test tossicologici condotti da un laboratorio speciale della Bundeswehr, l’esercito federale, non lasciano alcun dubbio sull’origine dello stato di salute di Navalny, 44 anni, in coma dal 20 agosto dopo aver bevuto un tè all’aeroporto di Tomsk in Siberia. Due giorni dopo il primo oppositore di Vladimir Putin era stato trasportato con un volo speciale nella capitale tedesca, dove viene curato alla Charité, il più grande policlinico berlinese.«È un fatto scioccante», ha scritto Seibert. Mosca viene richiesta di «dare spiegazioni al più presto», mentre Berlino ha già informato i partner dell’Unione europea e della Nato, per «discutere una reazione comune appropriata». Seibert ha anche annunciato che verrà contattata l’Opac, l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche.Mosca: «Non conosciamo i risultati dei test»Il portavoce del Cremlino, citato dalla Ria Novosti, ha detto che il governo russo non ha ancora ricevuto alcuna informazione ufficiale dalla Germania sul caso Nawalny: «No, la notizia non è stata portata alla nostra attenzione», ha detto Dmitrij Peskov. Proprio ieri, secondo un giornale russo, le autorità moscovite avevano chiesto a quelle tedesche di fornire i risultati delle analisi mediche condotte sul dissidente. Merkel ha subito riunito il gabinetto di crisi con i responsabili degli Esteri, della Difesa, degli Interni, delle Finanze e della Giustizia. Il ministro degli Esteri, Heiko Maas ha convocato l’ambasciatore russo all’Auswaertiges Amt per riferirgli che il governo tedesco si aspetta una indagine piena e trasparente sull’avvelenamento. «È importante che i responsabili vengano identificati e giudicati», ha detto Maas in una breve dichiarazione ai media, rinnovando la «dura condanna» della Germania.

I rapporti tra il Cremlino e l’EuropaLa conferma dell’avvelenamento potrebbe avere conseguenze gravissime nei rapporti della Germania e dell’Europa con la Russia. Nuove sanzioni contro Mosca potrebbe essere decise, in aggiunta a quelle già in vigore dal 2014, dopo l’annessione della Crimea. Sarebbe un altro colpo alla vacillante economia della Federazione. Ieri, dopo l’annuncio di Seibert, il rublo è precipitato nei confronti dell’euro. La scoperta che l’agente nervino usato per l’avvelenamento è della famiglia del Novichok è quasi una firma. Sviluppato negli anni ’70 dall’esercito sovietico, è proibito dall’Opac e secondo il governo britannico sarebbe stato usato dai servizi russi nel tentativo di uccidere l’ex spia Sergei Skripal e sua figlia a Salisbury, nel Regno Unito, nel 2018. Gli Skripal sopravvissero all’attentato. Mosca ha sempre negato di aver avuto alcun ruolo nella vicenda. Attualmente le condizioni di Navalny sono stabili. Viene tenuto in coma artificiale. Secondo i medici della Charitè non è in pericolo di vita, ma rischia «un lungo periodo di malattia con possibili conseguenze permanenti». Il dissidente si era sentito male durante il volo dalla Siberia a Mosca e il suo aereo era stato costretto a fare un atterraggio di emergenza a Omsk, dov’era stato ricoverato. I medici russi avevano escluso categoricamente ogni presenza di veleno nel suo organismo.

2 settembre 2020 (modifica il 2 settembre 2020 | 18: 10)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi tutto

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sindacati, errori punteggi GPS. Ministero, 40mila domande con anomalie già escluse. Pretestuoso parlare di caos thumbnail

Sindacati, errori punteggi GPS. Ministero, 40mila domande con anomalie già escluse. Pretestuoso parlare di caos

Coronavirus: Speranza, quadro contagi Ue deteriorato thumbnail

Coronavirus: Speranza, quadro contagi Ue deteriorato