in

Mattarella, Falcone e Borsellino luci nelle tenebre



L’ANNIVERSARIO

Il Capo dello Stato a 28 anni dalla strage di Capaci: «I due giudici hanno fatto crescere nella società il senso del dovere e dell’impegno per contrastare la mafia»

Giovanni Falcone, una vita contro la mafia

Il Capo dello Stato a 28 anni dalla strage di Capaci: «I due giudici hanno fatto crescere nella società il senso del dovere e dell’impegno per contrastare la mafia»

2′ di lettura

«La mafia si è sempre nutrita di complicità e di paura, prosperando nell’ombra. Le figure di Falcone e Borsellino, come di tanti altri servitori dello Stato caduti nella lotta al crimine organizzato, hanno fatto crescere nella società il senso del dovere e dell’impegno per contrastare la mafia e per far luce sulle sue tenebre, infondendo coraggio, suscitando rigetto e indignazione, provocando volontà di giustizia e di legalità”. L’ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel 28esimo anniversario della strage di Capaci.

Nel ricordare la figura del giudice palermitano, Mattarella sottolinea come «i mafiosi, nel progettare l’assassinio dei due magistrati, non avevano previsto un aspetto decisivo: quel che avrebbe provocato nella società. Nella loro mentalità criminale, non avevano previsto che l’insegnamento di Falcone e di Borsellino, il loro esempio, i valori da loro manifestati, sarebbero sopravvissuti, rafforzandosi, oltre la loro morte: diffondendosi, trasmettendo aspirazione di libertà dal crimine, radicandosi nella coscienza e nell’affetto delle tante persone oneste».

Le gigantografie dei due giudici uccisi dall mafia Borsellino sono state srotolate ed esposte sulla facciata del ministero dell’Istruzione a Roma. Così hanno preso il via le cerimonie per ricordare l’anniversario, nell’iniziativa organizzata ogni anno dal ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone.

«Quel giorno di 28 anni fa ha segnato la storia – scrive la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti in un tweet -. Ma l’ultima parola su Giovanni Falcone e le vittime di Capaci non è la morte. È la loro vita. Che ancora ci insegna a vivere, a scegliere la giustizia oltre la solitudine e la paura, a fare con coraggio la propria parte».

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aumento prezzi, negli scontrini spunta la tassa Covid da 2 a 4 euro

Fila: l’azienda che ha colorato l’Italia compie 100 anni