in

L’industria riparte ma l’export va a singhiozzo



Il nodo dei consumi

Il crollo dei consumi sta mettendo a dura prova anche l’industria alimentare che nel 2019 ha registrato esportazioni pari a 35,3 miliardi con Germania, Usa e Francia al primo posto tra le destinazioni. «È un momento di grande difficoltà un po’ ovunque – spiega il presidente di Federalimentare Ivano Vacondio – in particolare Oltreoceano. A livello generale le esportazioni di latte e formaggi stanno calando del 35%, quelle di vino del 60%. Dopo 12 anni di crescita con un aumento cumulato del 95% il 2020 sarà negativo. Ci attendiamo un calo intorno al 15%, forse anche di più. Siamo sicuri che una volta superata l’emergenza per il nostro settore possa cominciare il riscatto sui mercati internazionali, probabilmente già nel 2021».

Le speranze dalla ripartenza della Cina

Una luce in fondo al tunnel inizia però a intravedersi. «La ripartenza della Cina – afferma il presidente di Promos Italia, Giovanni Da Pozzo – aiuterà la ripresa degli ordini delle nostre imprese. In questo momento è essenziale per l’export rafforzare il più possibile la presenza italiana nel Paese, dove negli ultimi anni il Made in Italy ha perso in termini di posizionamento nel mercato». Più che di una scoperta si tratta di una riscoperta: la Cina è infatti la nona destinazione dell’export italiano per un valore di 12,9 miliardi nel 2019. «Qui, tra i prodotti del Made in Italy – fa notare Da Pozzo – in particolare esercitano appeal i macchinari (con quasi 4 miliardi di esportazioni), il tessile (2,4 miliardi), la farmaceutica, ma anche la chimica e il settore dei mezzi di trasporto».

Per affiancare gli imprenditori che operano con l’estero questa settimana ha preso il via il servizio di help desk delle Camere di commercio. Promosso da Unioncamere con Promos Italia, offre assistenza legale, doganale, contrattuale e fiscale per districarsi in una situazione sempre più complessa.

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

5399 points
Upvote Downvote

Written by admin

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Viminale, nella fase 2 «prudente e equilibrata applicazione delle misure»

Al via la fase 2, ecco le attività che riaprono domani