in

Imprese e riavvio, le regole per il ritorno all’attività


mercoledì 22 aprile

Dal reperimento delle risorse alla gestione di fornitori e clienti, dalla riorganizzazione del lavoro agli obblighi per garantire la sicurezza del personale, con Il Sole 24 Ore un focus con le regole per la ripartenza delle imprese

default onloading pic

1′ di lettura

Le date della ripartenza dopo il lockdown da coronavirus non sono ancora chiare, ma le imprese devono comunque prepararsi ad affrontare situazioni nuove. Questo vale anche per le tante aziende che hanno continuato a lavorare anche durante l’emergenza o hanno già riaperto in deroga alle regole di chiusura fissate dal Governo.

Molte dovranno ripartire dal trovare la liquidità necessaria. Dal sistema bancario, dalle tasche dei soci stessi o dai crediti d’imposta attivabili per conversione (Dta). E il budget aziendale andrà ripianificato di conseguenza. Il focus “Imprese e riavvio”, in edicola con Il Sole 24 Ore mercoledì 22 aprile, illustra innanzitutto questi aspetti.

Poi c’è la gestione del personale, tra cassa integrazione che spesso sarà ancora necessaria per un certo periodo, smart working da organizzare o riorganizzare alla luce della sua prevedibile crescita e norme di sicurezza da rispettare (test ai dipendenti, distanziamento, fornitura di mascherine e altri strumenti. Non tutto quello di cui si parla è davvero consentito dalle norme.

Qualche idea sulla sicurezza potrebbe venire anche dagli accordi che si stanno raggiungendo con i sindacati sul territorio, di cui il focus del Sole 24 Ore fornisce una panoramica.

Molte imprese dovranno anche fare attenzione alle restrizioni sulle aperture al pubblico, che continueranno. E resteranno soggette a una miriade di interpretazioni e integrazioni a livello locale.

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

5399 points
Upvote Downvote

Written by admin

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

La lista delle candidature per i cda di Enel, Eni, Leonardo e Poste

Il rischio contagio è a casa: solo uno su venti fa la quarantena in caserma o in hotel