in , , ,

I giocatori della Juventus tacciono su Sarri

Miralem Pjanic ha scritto un messaggio di addio alla Juventus, ma nessuno dei giocatori finora ha detto una parola sull’espulsione di Maurizio Sarri.

L’allenatore è stato licenziato questo pomeriggio, a seguito dell’uscita di 16 del Round di Champions League di ieri sera Olympique Lyonnais.

Era l’ultima partita di Pjanic con la maglia bianconera prima del suo trasferimento al Barcellona.

“Ho sfidato il mio passato a tenere stretto il presente, almeno per un po ‘di più”, ha scritto Pjanic su Twitter, riferendosi al suo periodo da giocatore del Lione.

“Oggi prendiamo strade separate, ma ogni centimetro che abbiamo camminato insieme per arrivare a questo punto è stato percorso sapendo di essere parte di qualcosa di grande, qualcosa che mi rimarrà nel cuore e mi accompagnerà ovunque.”

Pjanic non ha fatto menzione del licenziamento di Sarri, né Leonardo Bonucci nel suo post su Instagram sulla delusione della Champions League.

Curiosamente, c’erano tre “mi piace” sul post della Juventus che annunciavano l’esonero di Sarri: Emre Can, Mario Mandzukic e Douglas Costa.

Mentre Emre Can e Mandzukic non hanno mai mascherato l’amarezza all’uscita dalla Juve, Douglas Costa è ancora in squadra bianconera.

Ho sfidato il passato per tenermi stretto il presente, almeno ancora per un po ’. Oggi le nostre strade si dividono, ma ogni centimetro per arrivare fino a qui l’ho percorso sapendo di lontano parte di qualcosa di grande, qualcosa che rimarrà nel mio cuore e mi accompagnerà ovunquepic. twitter.com/PQVNSCEm6A

– Miralem Pjanic (@Miralem_Pjanic)8 agosto 2020

Guarda la Serie A dal vivo nel Regno Unito su Premier Sports per soli £ 9. 99 al mese, inclusi LaLiga, Eredivisie, Scottish Cup Football e altro . Visita:https://www.premiersports.com/subscribenow

What do you think?

5399 points
Upvote Downvote

Written by admin

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Scuola, via libera a 97mila assunzioni (ma molte cattedre rimarranno vuote)

Conceicao nuovo candidato alla Juve