in ,

Economici e semplici trucchi per togliere lo smalto semipermanente senza rovinare le unghie


Le mani e le unghie sono il biglietto da visita di ognuno di noi, se curate faranno certamente un’impressione migliore rispetto a mani disordinate.

Oltretutto, avere delle belle unghie è uno dei desideri più comuni tra le donne. Tuttavia durante questo ultimo anno, con la chiusura dei centri estetici, tutto si è fatto più complicato.

Ma, come spesso accade, la necessità aguzza l’ingegno e moltissime hanno sfruttato il tempo in casa per imparare a sistemarsi le unghie autonomamente. Le meno audaci utilizzando smalti normali, le altre invece optando da subito per i semipermanenti e i gel.

I consigli che verranno qui elencati sono rivolti, principalmente, a questa seconda categoria di donne. Infatti lo smalto semipermanente, più duraturo, è decisamente più difficile da rimuovere rispetto a quello classico.

Il metodo più semplice sarebbe quello di utilizzare l’acetone ma cosa succede se non si possiede questo liquido o se si prediligono metodi naturali?

Economici e semplici trucchi per togliere lo smalto semipermanente senza rovinare le unghie

Oltre all’acetone, infatti, esistono dei metodi naturali per rimuovere efficacemente lo smalto. Per eliminarlo definitivamente con questi metodi meno invasivi bisognerà solamente insistere di più.

Olio d’oliva

L’olio d’oliva è una soluzione naturale e non invasiva perfetta per togliere lo smalto semipermanente senza rovinare le unghie. Utilizzare un prodotto che si ha in casa permetterà anche di risparmiare denaro.

Per prima cosa bisognerà prendere un batuffolo di cotone e versarci sopra dell’olio d’oliva.

Successivamente, passare sulle unghie il batuffolo e lasciare agire per circa cinque minuti, nel caso non bastasse si consiglia di ripetere l’operazione.

Sempre con un batuffolo di cotone sfregare per rimuovere lo smalto.

Dentifricio

Un modo insolito per utilizzare il dentifricio che, però, risulterà efficace. Infatti, questo prodotto è perfetto per rimuovere lo smalto consumato dalle unghie.

Il dentifricio andrà applicato in piccole quantità sulle unghie e dovrà agire per tre o quattro minuti prima di essere rimosso.

Con un batuffolo di cotone rimuovere il dentifricio e insistere per eliminare lo smalto. Per rafforzare la miscela si potranno unire dentifricio e bicarbonato di sodio.

Alcool

Un altro trucco economico e semplice per togliere lo smalto semipermanente senza rovinare le unghie è utilizzare l’alcool denaturato.

Anche in questo caso ci vorranno più passate ma, alla fine, si raggiungerà lo scopo e lo smalto verrà via. Nel caso in cui non si possedesse dell’alcool denaturato si potranno sfruttare altri oggetti di uso comune come lacca, deodorante, profumi.

Nel caso di utilizzo di lacca e deodorante sarà opportuno limitare la quantità di prodotto spruzzata.

Aceto di vino bianco

L’ultimo metodo efficace per togliere lo smalto vede come protagonista l’aceto di vino bianco.

Sarà importante produrre una miscela di aceto e succo di mezzo limone in cui immergere le dita per circa un quarto d’ora. Terminato il tempo provare a rimuovere il prodotto. Nel caso in cui non si riuscisse immergere nuovamente.

Ecco, dunque, quali sono questi economici e semplici trucchi per togliere lo smalto semipermanente senza rovinare le unghie.

 

Escorte galati

Servizi seo

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sansevieria è una pianta che andrebbe tenuta in tutte le case perché purifica l’aria

Quanta e quale tipo di pasta si può mangiare tutti i giorni