in

Ecco gli spaghetti all’assassina di Gianrico Carofiglio


agli incontri al castello di castiglioncello

Lo scrittore annuncia l’uscita di un nuovo libro sul metodo della politica

di Nicoletta Cottone

Gli spaghetti all’assassina di Gianrico Carofiglio

Lo scrittore annuncia l’uscita di un nuovo libro sul metodo della politica

5′ di lettura

CASTIGLIONCELLO. «In un tegame capiente versare qualche cucchiaio d’olio e unire aglio e peperoncino a pezzettini. Quando l’aglio è dorato unire passata di pomodoro, pomodorini lavati e tagliati a metà, un pizzico di sale. Far cuocere per dieci minuti a fuoco basso mentre si fa bollire l’acqua salata. Cuocere gli spaghetti nell’acqua solo per tre minuti, scolarli e aggiungerli al sugo, non prima di aver tolto l’aglio. Terminare la cottura degli spaghetti nel sugo sino a quando lo avranno assorbito. Alzare la fiamma e fare asciugare bene per ottenere spaghetti abbrustoliti e croccanti». È la ricetta degli spaghetti all’assassina che si può leggere nel libro “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio, edito da Einaudi, giunto secondo al premio Strega. La cucina il mitico avvocato Guido Guerrieri, protagonista del romanzo presentato dallo scrittore, ex sostituto procuratore antimafia ed ex senatore del Pd, al Castello Pasquini di Castiglioncello, nell’ambito dei tradizionali “ Incontri al Castello”, curati da Gloria De Antoni.

La tradizione popolare di recuperare il cibo avanzato

«È una classica ricetta barese – spiega Carofiglio – che prende le mosse dalla tradizione popolare di recuperare il cibo avanzato. La questione del cibo è delicata nei romanzi, perché, come certe spezie, bisogna metterne un quantitativo estremamente ridotto, altrimenti rendono stucchevole il piatto. Smetto di leggere i romanzi in cui si parla troppo di cibo. Si tratta di dosarlo con circospezione, perché il rischio è di rovinare la pietanza. Mi piace pensare che, come tutte le divagazioni contenute nel romanzo, abbiano un valore metaforico, una funzione narrativa».

Castiglioncello riparte dal salotto della Limonaia

Carofiglio parla del successo e del fallimento, nell’incontro di Castiglioncello introdotto dall’assessore al Turismo e vicesindaco Licia Montagnani, che ha sottolineato come nonostante i problemi collegati al post Covid, Castiglioncello abbia deciso di ripartire «dal salotto della Limonaia, nel parco Pasquini, per condividere emozioni e saperi che vogliamo continuino a essere la nota saliente dei nostri incontri culturali e il segno di una piccola parziale rinascita dall’isolamento in cui ci ha costretti il lockdown».

I destini e le traiettorie delle persone

«Il romanzo nasce dall’idea di un incontro, tanti anni dopo, di due persone – dice Carofiglio – i cui destini tanti anni prima si erano per un attimo incrociati. Poi le loro traiettorie si erano allontanate. Sono torbidamente affascinato dal tema del successo e soprattutto dal cambiamento delle persone. Di come accada che persone che non promettevano nulla nella loro giovinezza, hanno poi avuto successi straordinari e personaggi che sembravano mirare a un fenomenale futuro, finiscano invece su un binario morto. È una cosa che mi turba moltissimo. È difficile individuare il momento in cui dalla carica di promesse si passa al futuro carico di un senso di fallimento e di vuoto». E così nasce il racconto di un incontro, di una infatuazione di un giovane normale per una donna straordinaria, carico di promesse per il futuro. Una donna manipolatrice, con una grande capacità seduttiva, che lo affascina.

L’avvocato Guerrieri, per la sesta volta voce delle storie di Carofiglio

Protagonista del romanzo è l’avvocato Guido Guerrieri, un personaggio «meravigliosamente convincente» secondo il Times, per la sesta volta voce di un romanzo di Carofiglio. L’ eroe «riluttante e malinconico» – come è stato definito – riceve una potenziale cliente che a stento riconosce. La donna con la quale ha avuto una relazione in gioventù, gli chiede di prendere in mano il caso del figlio Jacopo, condannato per omicidio in primo grado. Lui la trova invecchiata, fumatrice accanita, scialba. Non è, insomma, la donna dei suoi ricordi da ragazzo.

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

195 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contagi, mille casi al giorno in Romania. E in Italia scatta l’allarme badanti

coronavirus-italia-news-ultime-notizie-aggiornamenti-24-luglio