in

Coronavirus, Lombardia, 100mila risposte sulla app per tracciare l’epidemia


default onloading pic
Il robot impiegato all’ospedale di Varese per aiutare gli infermieri – Reuters

2′ di lettura

«Siamo nel rispetto di quella linea di continuità nel senso che non esiste più incremento, siamo in piano»: lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana durante il punto stampa delle ore 13. «Stiamo proseguendo nello sviluppare quell’ipotesi di tanti statistici ed epidemiologi secondo cui è stato raggiunto il culmine, si procederà in piano e poi secondo loro dovrebbe iniziare la discesa», ha aggiunto.

Consulta la mappa dei contagi

Coronavirus in Italy: updated map and case count

App allertaLOM: verso 100mila questionari
Mentre sfiorano quota 100mila i questionari compilati dai cittadini sulla app allertaLOM, per il tracciamento dell’epidemia, Fontana ha anche detto che «non cambia niente» riferendosi alla circolare del ministero dell’Interno sulla possibilità per un genitore di portare a fare una passeggiata i bambini. Il presidente della Regione ha inoltre annunciato la visita a Bergamo per ringraziare i lavoratori impegnati a allestire l’ospedale in collaborazione con l’Associazione nazionale alpini e che dovrebbe essere pronto nei prossimi giorni.

Coronavirus in Italia, dove eravamo rimasti: 31 marzo
In Italia prosegue il trend di lunedì, con 837 nuovi decessi, pari a un incremento del 7,2% e 4.053 nuovi casi che portano il totale casi a 105.792, con un incremento del 3,98% rispetto al giorno precedente. Il numero complessivo di vittime sale invece a 12.428. È di 15.729, invece, il numero totale di dimessi o guariti, con una differenza di 1.109 rispetto a lunedì. Il 7,58% in più. Il totale degli “attualmente positivi” è di 77.635, contro i 75.528 di lunedì 30 marzo, per un incremento di 2.107, mentre le persone in terapia intensiva risultano 4.023, rispetto alle 3.981 di lunedì (appena 42 in più). In Lombardia, invece, sono 381 le nuove vittime nella giornata di martedì 31 marzo. Cifra che risulta inferiore rispetto ai 458 di lunedì, ed è il dato dei morti più basso dallo scorso 25 marzo. Rallenta anche il numero di nuovi casi, che sono 1.047 contro i 1.154 del giorno precedente. Il totale delle vittime sale quindi a 7.199, entre i casi totali passano da 42.161 a 43.208. L’incremento rispetto al 30 marzo è del 2,48% per quanto riguarda i casi totali e del 5,59% per il numero di morti.

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

5399 points
Upvote Downvote

Written by admin

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Coronavirus, i chiarimenti del Viminale: «I divieti restano»

Dal pacchetto spesa del Lazio alla finanziaria d’emergenza della Sicilia: il federalismo degli aiuti economici