in , , ,

Borse europee caute, prevale incertezza. Euro in recupero

Borse europee caute, prevale incertezza. Euro in recupero thumbnail

(James Thew – Fotolia)Europa ancora debole dopo i ribassi della vigilia e sulla scia della chiusura in calo registrata da Wall Street. Oggi giornata di scadenze tecniche negli Usa3′ di letturaLe Borse europee procedono all’insegna dell’incertezza nell’ultima seduta della settimana, dopo i ribassi della vigilia e sulla scia della chiusura in calo registrata da Wall Street, che tuttavia sul finale ha cercato di recuperare, allontanandosi dai minimi di giornata. Gli indici sono in discesa di circa mezzo punto, compresa Piazza Affari, nel giorno in cui Euronext e Cdp Equity, insieme a Intesa Sanpaolo, hanno ricevuto mandato per trattative in esclusiva con London Stock Exchange Group per l’acquisizione di Borsa Italiana. Per contro le Borse asiatiche sono in lieve rialzo e anche Tokyo ha guadagnato lo 0,2%. La cautela continua a dominare la scena soprattutto dopo che l’Oms ha definito la situazione dei contagi da coronavirus in Europa «molto seria». Preoccupa anche la scena internazionale, mentre negli Stati Uniti democratici e repubblicani ancora non hanno trovato la quadra sul nuovo pacchetto di aiuti a imprese e famiglie da aggiungere al precedente da 2 mila miliardi di dollari. Gli operatori segnalano inoltre che la seduta odierna sarà sicuramente dominata dalla volatilità, visto che è giorno di scadenza tecniche di future, opzioni su indici e azioni. Evento che si verifica solamente ogni tre mesi e d è chiamato dagli operatori il «giorno delle tre streghe».A Milano giù le banche, ancora occhi su TelecomA Piazza Affari sono ben in calo le azioni delle banche, nonostante il settore sia sotto la lente in tutta Europa dopo la mega operazione annunciata in Spagna, dove è stata varata la fusione tra CaixaBank e Bankia, Nascerà così il primo gruppo del Paese davanti a Santander o Bbva. Inoltre, la guardia rimane alta sulle azioni di Telecom Italia, scivolate alla vigilia del 2,8% sui dubbi circa l’operazione di integrazione con la rete di Open Fiber per problemi di Antitrust europeo. Dubbi non commentato dall’authority eurppea. Nella partita rientra anche Enel, che intanto ha ricevuto l’offerta del fondo Macquarie per cedere la metà della stessa Open Fiber.Euronext in trattativa esclusiva con Lseg per Borsa ItalianaEuronext e Cdp Equity (controllata al 100% da Cassa Depositi e Prestiti) hanno avviato trattative esclusive con London Stock Exchange Group per l’acquisizione di Borsa Italiana, insieme a Intesa Sanpaolo. Come si legge in una nota, un’eventuale combinazione darebbe vita a “un player di primo piano nei mercati dei capitali dell’Europa continentale”. Nell’ambito dell’operazione, Borsa Italiana manterrebbe le sue attuali funzioni, struttura e relazioni all’interno dell’ecosistema italiano e conserverebbe la sua identità e i suoi punti di forza. L’amministratore delegato italiano di Borsa Italiana entrerebbe a far parte del consiglio di amministrazione di Euronext. L’amministratore delegato di Mts entrerà a far parte del consiglio di amministrazione ampliato, insieme agli altri leader chiave delle grandi business unit e delle funzioni centrali di Euronext, con responsabilità a livello di gruppo per il trading a reddito fisso.Euro risale sopra 1,18 dollari, petrolio in aumentoSul fronte dei cambi, l’euro è in rialzo sul biglietto verde: vale 1,1866 dollari (ieri in chiusura a 1,182 dopo un minimo toccato a 1,177). Si attesta inoltre a 124,22 yen (123,89), mentre il dollaro-yen è pari a 104,69 (123,89). Il petrolio continua la sua marcia al rialzo, dopo la buona performance di ieri, giorno in cui l’Opec+ ha sollecitato i Paesi membri al rispetto dei tagli alla produzione. E’ inoltre emerso che le esportazioni di greggio dell’Arabia Saudita sono rimbalzate a luglio a 5,73 milioni di barili al giorno da un minimo record di 4,98 barili al giorno. Il wti, contratto con consegna a ottobre, sale a 41,3 dollari al barile, segnando un progresso dello 0,8%.Andamento dello spread Btp / BundLoading…Spread poco mosso in area 145 puntiAndamento senza grandi variazioni per lo spread tra BTp e Bund sul mercato secondario Mts dei titoli di Stato. Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano (IT0005413171) e il Bund di pari durata è, infatti, indicato a 145 punti base dai 144 del valore registrato al closing della vigilia. Fermo il rendimento del BTp decennale benchmark che si conferma allo 0,96% registrato ieri all’ultimo riferimento.

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Borsa italiana, da Lse esclusiva ad Euronext thumbnail

Borsa italiana, da Lse esclusiva ad Euronext

No Tav: arrestato un ex di Prima Linea, in cella la portavoce del movimento. Cariche e scontri in Val di Susa thumbnail

No Tav: arrestato un ex di Prima Linea, in cella la portavoce del movimento. Cariche e scontri in Val di Susa