in

App anticontagio e test rapidi, il “Piano sanitario” del ministro Speranza



L’Emilia punta all’autonomia per mascherine top di gamma: parte dalla Nuova Sapi la produzione di 150mila pezzi al giorno

2) Rafforzamento delle reti sanitarie locali
Il secondo punto del Piano speranza prevede il rafforzamento dei servizi di prevenzione e delle reti sanitarie del territorio «come arma principale per combattere il virus». In pratica, si tratta di diffondere e rendere omogeneo le modalità di intervento sui casi di sospetta infezione. Già in molte Regioni, come la Toscana, le Asl hanno istituito le Unità sanitarie di continuità assistenziale (Usca) con il compito di effettuare l’assistenza per la gestione domiciliare a sostegno di pazienti affetti da Covid-19, che non necessitano di ricovero ospedaliero, o sospetti di infezione. Tali squadre sono considerate fondamentali anche per tenere sotto controllo la diffusione della malattia nella Residenze sanitarie assistite.

Partono le unità speciali per 30mila pazienti a casa

3) Covid Hospital
Nelle ultime settimane, sono moltissime le strutture sanitarie dedicate esclusivamente ai pazienti Covid attivati dalle Regioni in tutta Italia, i cosiddetti “Covid Hospital”. Il piano ministeriale, consocio che l’emergenza è tutt’altro che finita, e che il problema del trattamento dei contagiati sarà una priorità ancora a lungo punta a rafforzare ulteriormente la creazione di queste strutture, da mantenere attive anche quando la diffusione del contagio perderà forza e il coronavirus diventerà un rischio sanitario sotto controllo. Per Speranza infatti gli ospedali tradizionali devono potersi «concentrare su tutte le terapie ordinarie», perché «purtroppo non è che il coronavirus ha fatto sparire altre malattie anche gravi».

Nascono gli ospedali coronavirus: più letti in terapia intensiva e medici da altre Regioni

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

5399 points
Upvote Downvote

Written by admin

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

«Urgente la liquidità alle imprese, occorre difendere il lavoro»

Il primato della Valle d’Aosta: è la regione con la maggior quota di contagi