in

Aerei, Linate riapre il 14 luglio. Molte compagnie chiedono di riattivare gli slot


trasporti

La società di gestione Sea avrebbe prolungato la chiusura almeno fino a settembre. I voli sono tutti a Malpensa. Pressioni di Alitalia per ripartire

di Gianni Dragoni

default onloading pic
(ANSA)

La società di gestione Sea avrebbe prolungato la chiusura almeno fino a settembre. I voli sono tutti a Malpensa. Pressioni di Alitalia per ripartire

2′ di lettura

Si torna a volare da Linate, il comodo city airport di Milano che è chiuso dal 16 marzo. L’intenzione del governo, non ancora ufficializzata, è di far ripartire i voli quando scatterà l’attuale regime di chiusura, che arriva fino al 14 luglio. L’Enac, l’ente dell’aviazione civile, ha già dato parere favorevole alla riapertura in una lettera alla ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, alla quale spetta firmare il decreto di riapertura insieme al ministro della Salute, Roberto Speranza.

Sea voleva la chiusura fino a settembre
La Sea, la società pubblica che gestisce lo scalo, ha concentrato le attività sull’aeroporto di Malpensa, più distante da Milano, per ridurre i costi finché c’è poco traffico. Malpensa ha anche una pista più lunga, che consente atterraggi e decolli di aerei più grandi. Sea avrebbe voluto tenere chiuso Linate almeno fino a tutto settembre, invocando anche problemi di sicurezza, perché ci sono lavori di ristrutturazione dell’aerostazione che limitano gli spazi. Secondo la Sea l’obbligo del distanziamento tra le persone – che è tuttora valido negli aeroporti – rende impossibile sfruttare tutta la capacità dello scalo, più piccolo di Malpensa. L’anno scorso Linate è stato chiuso tre mesi per il rifacimento della pista.

Le pressioni di Alitalia
Alitalia al contrario sta facendo pressioni da diverse settimane per la riapertura, perché i suoi piani prima del Coronavirus prevedevano il sostanziale azzeramento dei voli da Malpensa e la concentrazione a Linate, dove la compagnia controlla circa il 70% degli slot. I voli da Linate si vendono a prezzi più alti, perché non ci sono le low cost come a Malpensa, che è la principale base italiana di easyJet e ospita anche Ryanair.

Alitalia già vendeva i voli per agosto
Alitalia aveva perfino già messo in vendita voli da Linate in agosto per molte destinazioni, anche se l’aeroporto tuttora è chiuso. L’operazione ha suscitato polemiche. Su quest’iniziativa c’è un rimpallo di responsabilità all’interno della compagnia, tra il direttore generale Giancarlo Zeni e il direttore commerciale Fabio Lazzerini, che adesso il governo - ha annunciato il premier Giuseppe Conte – ha promosso ad amministratore delegato della futura Newco Alitalia. Lazzerini è sostenuto da Dario Franceschini, il ministro capodelegazione del Pd.

La data di riapertura
Secondo indiscrezioni Linate potrebbe essere riaperto il 13 luglio, in modo da far ripartire i voli il 14. La data precisa non è ancora stata fissata ufficialmente. Tra le motivazioni condivise dal governo e dall’Enac per la riapertura di Linate c’è la considerazione che la chiusura dell’infrastruttura crea difficoltà di accesso ai voli per aree territoriali importanti, oltre che rendere più scomodo il trasferimento dal capoluogo lombardo a Malpensa.

Escorte galati

Rizolvere problemini di eiaculazione

What do you think?

192 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nuovo «esodo» di insegnanti al Centro Sud e al Nord è allarme cattedre vuote

Anac: in 4 mesi 18 miliardi di appalti pubblici in meno. Rischio boom prezzi Dpi