LudoNarraCon è la prova che il futuro delle convenzioni di gioco è quello di passare al digitale


Quest’anno è stato un anno difficile per gli sviluppatori indipendenti. Nonostante più persone giochino con i giochi in isolamento, gli sviluppatori indipendenti sono stati fortemente colpiti dalla ricaduta economica di COVID-19. Con le cancellazioni di hotspot indipendenti, come GDC, EGX Rezzed, e gamescom, è stato un momento difficile per gli sviluppatori per mettere i loro giochi di fronte a consumatori ed editori.

Con gli eventi fisici annullati in tutto il mondo, l’industria sta cercando di trovare il modo di salvare i loro eventi da entrambi rimandandoli o passando a piattaforme digitali. La Gamescom, il più grande spettacolo d’Europa, era prevista per la fine di agosto, ma poi annunciò che era “sicuramente ‘andando avanti con un evento digitale. Gli editori stanno iniziando a capire come e dove annunceranno i loro giochi tramite streaming online o conferenze stampa digitali.

È un evento che continuerà a mostrare i suoi giochi senza possibilità di cancellazione LudoNarraCon. È un festival solo online che si svolge attraverso Steam che si svolge dal 24 al 27 aprile. Creato dall’editore di giochi indie Compagno di viaggio nel 2019, LudoNarraCon è al secondo anno consecutivo e l’amministratore delegato Chris Wright afferma che il team ha individuato il potenziale degli eventi digitali molto prima dell’inizio della pandemia di coronavirus.

“Come editore, partecipiamo a numerosi eventi internazionali dal 2015”, afferma Wright. “Abbiamo trascorso anni andando a PAX East, PAX West, Gamescom, Rezzed e altri eventi. Faceva solo parte di ciò che fanno le indie, giusto? Ne ottieni molto, ma sempre più ci sentiamo come se non lo fossimo davvero ottenendo così tanto valore e stavamo spendendo le nostre maggiori spese di marketing per questi eventi e viaggiando da loro.

“Mentre ci siamo spostati verso una forte attenzione dedicata ai giochi narrativi qualche anno fa, ci siamo resi conto che gli eventi non erano adatti per questo tipo di gioco, non allo stesso modo del multiplayer locale o del pick up e dei giochi indie. Giochi narrativi hai bisogno di concentrazione e attenzione per più di 10 minuti di demo. Cercare di giocare un gioco profondamente emozionante in una sala convegni rumorosa non è davvero favorevole a una buona esperienza, giusto? È allora che ci siamo resi conto che forse non eravamo adatti agli eventi nello stesso molto più “.

Avanti a tutto vapore

Fellow Traveller ha deciso di creare un festival digitale in cui i giochi indie incentrati sulla narrativa potrebbero ricevere piena accoglienza. Avere già alcuni giochi indie al loro attivo, incluso il thriller di sorveglianza Orwell: l’ignoranza è forza, la sim taxi cyberpunk Neo Cabe la fantascienza subacquea In altre acque, Era naturale che gli editori desiderassero celebrare i giochi basati sulla trama.

Quando è iniziato il lavoro su come un evento digitale avrebbe avuto gli stessi vantaggi di un evento fisico, si sono resi conto che potevano fare praticamente tutto ciò che volevano attraverso una piattaforma improbabile: Steam.

Il negozio di Valve è finito per essere il luogo perfetto per organizzare un evento digitale. Con l’introduzione di trasmissioni, demo scaricabili e pagine di eventi, Steam è diventato il posto migliore per avere LudoNarraCon. La pagina del negozio di un gioco indie potrebbe facilmente raddoppiare come una cabina per espositori, consentendo ai giocatori di vedere il gioco, guardare un live streaming del gameplay e provare il gioco da soli, con l’ulteriore vantaggio di acquistare o desiderare tutto in un unico posto.

Genesis Noir

Una demo del geniale gioco poliziesco Genesis Noir sarà disponibile per il download durante la convention. (Credito immagine: Fellow Traveller)

“Steam è, stranamente, il luogo perfetto per questo tipo di evento.” Wright dice “Non l’hanno progettato in modo specifico in questo modo, ma il numero di funzionalità che hanno sviluppato separatamente nel corso degli anni ha reso la piattaforma perfetta per questo tipo di evento digitale”.

Come host, ci costa molto da mettere in scena, ma per gli sviluppatori che partecipano non ci sono costi per far parte dell’evento

Chris Wright, Amministratore viaggiatore

Dal punto di vista degli sviluppatori, la partecipazione a un evento digitale rispetto a uno fisico ha enormi vantaggi economici. Wright spiega che con il costo delle prenotazioni dello stand, le spese di viaggio, il cibo e gli hotel, la quantità di denaro speso per partecipare a una convention può facilmente andare a migliaia. La partecipazione a un evento digitale può far risparmiare parecchi soldi alle lotte indigene e Wright mi dice che LudoNarraCon non addebita agli sviluppatori di prendere parte alla vetrina.

“Non costa nulla e possono partecipare da qualsiasi luogo”, afferma Wright “Molte squadre indie non hanno sede nello stesso posto, quindi possono partecipare da qualsiasi luogo e fare qualcosa insieme senza dover viaggiare. ci costa molto da indossare ma per gli sviluppatori partecipanti non è previsto alcun costo per far parte dell’evento “.

Viaggiato bene

Con un evento come LudoNarraCon che ha molti vantaggi, molti sviluppatori hanno colto l’occasione per partecipare all’evento quest’anno. Ha quasi raddoppiato le sue dimensioni passando da circa 20 partite nel 2019 a 40 o più quest’anno. Il numero di demo è aumentato da 9 a 20 e i giochi che partecipano alla vendita di Steam di LudoNarraCon saranno compresi tra 50 e 60.

Chris continua dicendo che un’altra cosa di cui gli sviluppatori non devono preoccuparsi per il digitale è la presenza di cabine di strozzature in occasione di eventi fisici. “C’è solo uno sviluppatore per chattare con le persone e solo due o tre demo machine. Quindi quattro giorni interi al PAX con 100.000 persone che partecipano allo show, forse 300 persone parteciperanno a quella demo.”

C’è un numero molto limitato di persone che possono effettivamente giocare ma con Steam, quel numero è enormemente maggiore. Chris afferma che la maggior parte dei giochi su LudoNarraCon ha una capacità di 30.000 o 50.000 visitatori, quasi l’equivalente di quelli che passano davanti allo stand. Quando si guardano gli utenti simultanei di Steam, non è così sorprendente.

LudoNarraCon è stato lanciato a maggio dello scorso anno e guardando gli utenti di Steam allora aveva un picco medio giornaliero di 15 milioni. Quest’anno, con tutti dentro, Steam ha superato i 20 milioni di utenti simultanei il 15 marzo e da allora ha continuato a battere il record, colpire 24,5 milioni il 4 aprile.

Paradise Killer

L’avventura ispirata all’onda del synth Paradise Killer sarà in mostra durante l’evento. (Credito immagine: Fellow Traveller)

Gli eventi digitali suonano alla grande per entrambi gli sviluppatori, ma ci sono alcuni aspetti a cui mancano. Wright afferma che gli eventi fisici consentono agli sviluppatori di vedere i loro giochi mentre vengono giocati e che vederli giocare 200 volte nell’arco di un paio di giorni può essere prezioso per lo sviluppo. “Una delle cose più preziose degli eventi fisici è che i test di gioco osservano le persone giocare ripetutamente per 15 minuti e vedere come funziona”, dice Wright. “Quindi sì, nessun evento fisico avrà sicuramente un impatto su questo.”

Ci sono anche altre perdite per i team indipendenti, non solo ti perdi il divertimento di vedere tutti nella comunità, ma ci saranno occasioni perse di mettersi di fronte agli editori e incontrare la stampa. “È una perdita particolare perché quando sei agli inizi della tua carriera indipendente, le convenzioni sono spesso il modo in cui incontri qualcuno, per esempio, Microsoft, Sony o Nintendo, che potrebbe passare davanti allo stand. Costruisci molti di questi primi connessioni”

Sarebbe sicuramente utile se queste aziende iniziassero a pensare di spostarsi verso eventi digitali e Wright pensa che lo faranno dopo gli eventi di quest’anno. Steam ha già iniziato a fare questo, trasformando le sue grandi vendite in eventi come gli Steam Game Awards e lo Spring Festival. Se le aziende più grandi iniziassero a essere coinvolte, potrebbero essere creati più sistemi affinché gli sviluppatori possano incontrare facilmente editori e stampa.

(Credito immagine: valvola)

Wright spera che sempre più organizzazioni di gioco inizieranno a considerare le convenzioni digitali come una valida iniziativa. Per quanto vorrebbero, è difficile per Fellow Traveller organizzare più di uno spettacolo all’anno e Wright afferma che è importante che l’industria si unisca in questi tempi difficili.

“L’industria indipendente è davvero brava in questo”, afferma Wright. “Abbiamo giochi di Annapurna Interactive, Raw Fury, No More Robots e un sacco di altri editori. Tendiamo a lavorare tutti insieme e aiutarci a vicenda perché c’è una sorta di filosofia indie in cui siamo tutti coinvolti insieme e ci aiutiamo a vicenda.

“I prossimi 18 mesi saranno un periodo difficile. Quindi, speriamo sicuramente di vedere più di questi eventi digitali e che le persone possano basarsi su ciò che abbiamo fatto e trovare nuovi modi per costruirci sopra.”



Escorte galati

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono passato a un monitor a 240Hz per giochi FPS e ne vale la pena.

Cucina i tuoi nemici con questo mod Mount & Blade 2: Bannerlord