Le migliori webcam per il 2020: perfette per lo streaming di giochi


Le migliori webcam possono fare tutto. Sia che tu stia registrando te stesso in streaming per contrazioni, conferenze con amici e / o colleghi su Zoom, o creando video di YouTube per fama e fortuna, le migliori webcam ti daranno le spalle. Qualunque sia il motivo per cui hai bisogno di una webcam nella tua vita, abbiamo messo insieme un elenco di webcam perfette che ti faranno apparire al meglio, indipendentemente dal tuo pubblico.

Controllo dello stock

(Credito immagine: Pixabay)

Abbiamo i nostri robot per le offerte che scrutano il web alla ricerca di nuovi titoli e prezzi ogni 30 minuti per aiutarti a trovare webcam in stock oggi.

Se non sei sicuro di cosa dovresti cercare quando acquisti la migliore webcam, ti abbiamo coperto. Quelli che abbiamo elencato in questa guida registrano e trasmettono a 60fps a 1080p o 720p. Altre caratteristiche da tenere d’occhio sono la luce incorporata o la registrazione HDR, ma quest’ultima spesso non è pratica a causa delle dimensioni dei file più grandi fornite con una registrazione 4K.

Se stai semplicemente cercando la migliore qualità delle immagini a un prezzo ragionevole, il Logitech C922 HD Pro è una scelta solida. In alternativa, il Razer Kiyo viene fornito con la sua luce integrata, quindi è una buona opzione se non hai lo spazio per risparmiare per le luci dei tasti montate. All’estremità superiore della scala dei prezzi, il Logitech StreamCam si colloca al numero uno della nostra lista perché, sebbene sia senza dubbio appariscente, è anche incredibilmente versatile e vanta una qualità delle immagini superba.

L’elenco seguente contiene le nostre scelte delle migliori webcam, insieme ai nostri pensieri su ogni webcam. Se stai lavorando alla configurazione del tuo streaming, potrebbe anche valere la pena consultare le nostre guide per il migliori carte di acquisizione così come il miglior microfono per lo streaming.

Le migliori webcam

Immagine 1 di 4

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 2 di 4

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 3 di 4

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 4 di 4

(Credito immagine: Logitech)

1. Logitech StreamCam

La migliore webcam per gli streamer

Risoluzione del display: 1080p | Risoluzione di registrazione: 1080p 60fps | FOV: 73 gradi | Caratteristiche speciali: Rotazione verticale / orizzontale

Ottima qualità dell’immagine

Eccellente tracciamento del viso

Buona fotocamera in condizioni di scarsa luminosità

Logitech è riuscito a detronizzare una delle sue webcam, la C922, dal suo primo posto coerente con la sua nuova StreamCam. La qualità delle immagini e la facilità d’uso è il motivo per cui è così in cima alla nostra lista.

StreamCam è stato progettato pensando ai creatori di contenuti, in quanto può facilmente passare da orizzontale a verticale semplicemente ruotando la fotocamera. L’autofocus intelligente e l’esposizione eliminano molte congetture dall’impostazione dello scatto perfetto. Logitech ha essenzialmente realizzato una versione migliore e aggiornata del C922. Il fatto che registri a 1080p / 60fps costanti significa che questa webcam contribuirà a produrre video davvero belli. StreamCam riesce a mantenere la sua attenzione costante, anche in ambienti con scarsa illuminazione, sai di cosa sto parlando degli streamer della tua camera da letto.

Anche se StreamCam è una delle opzioni non 4K più costose in circolazione, la qualità delle immagini da sola vale ogni centesimo, soprattutto se sei serio riguardo ai tuoi flussi di gioco o contenuti video.

Immagine 1 di 3

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 2 di 3

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 3 di 3

(Credito immagine: Logitech)

2. Logitech C922 HD Pro

La migliore webcam per la maggior parte delle persone

Risoluzione del display: 1080p | Risoluzione di registrazione: 1080p 30fps | FOV: 90 gradi | Caratteristiche speciali: Microfoni doppi

Eccellente qualità dell’immagine

Buone prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione

Ottimo prezzo

La maggior parte dei lettori può fermarsi qui. A meno che non cerchi funzionalità di qualità in una webcam, Logitech C922 HD Pro non offre un valore migliore. Le sue immagini nitide a 1080p, abbinate a un ampio campo visivo e alla grande autofocus, la rendono una scelta fantastica per le videoconferenze. Anche le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione sono eccezionali; il livello di rumore non ha sparato attraverso il tetto quando ho spento alcune luci. Il bilanciamento del bianco è stato accurato per la maggior parte del tempo, sebbene la saturazione predefinita possa rendere la scena un po ‘sbiadita in condizioni di illuminazione intensa.

La maggior parte delle impostazioni può essere regolata tramite l’app Fotocamera di Logitech, un download del driver separato. Gli streamer dovrebbero inoltre apprezzare l’eccellente compatibilità di C922 con l’app di sostituzione in background, ChromaCam. Tutto sommato, Logitech C920 svolge le sue funzioni principali eccezionalmente bene e non ti farà andare in rovina.

Per gli streamer, la C922 è una webcam versatile che ti aiuterà a sembrare il migliore quando livestreaming alla tua legione di seguaci rabbiosi.

Immagine 1 di 4

(Credito immagine: Razer)

Immagine 2 di 4

(Credito immagine: Razer)

Immagine 3 di 4

(Credito immagine: Razer)

Immagine 4 di 4

(Credito immagine: Razer)

3. Razer Kiyo

La webcam più versatile

Risoluzione del display: 1080p | Risoluzione di registrazione: 1080p 30fps, 720p 60fps | FOV: 90 gradi | Caratteristiche speciali: Anello luminoso incorporato

La luce ad anello è sorprendente per la scarsa luminosità

Aumenta intrinsecamente la saturazione

Il fattore più dominante nella qualità dell’immagine è l’illuminazione. Una buona illuminazione può ridurre la necessità di compensazione dell’esposizione e riduzione del rumore. Il Razer Kiyo ha una luce ad anello infornata, che lo rende adatto a qualsiasi condizione di illuminazione, anche al nero. L’intensità della luce può essere regolata ruotando il quadrante nella sua circonferenza esterna, dandoti il ​​pieno controllo di quanto brillantemente vuoi che appaia il tuo viso. Se ti piacciono i giochi horror in streaming al buio, allora Kiyo è la webcam che fa per te.

Il sensore 1080p di Kiyo vanta un’eccellente nitidezza e cattura molti dettagli. La messa a fuoco automatica è rapida e anche il suo bilanciamento del bianco è perfetto. Di tutte le webcam che ho testato, Razer Kiyo ha la massima saturazione del colore. Quando l’illuminazione è buona, può aiutarti ad aggiungere molta vividezza alle tue immagini. Nelle scene più scure, tuttavia, l’aumento della saturazione può rendere le immagini simili a pastelli. La mancanza di un software driver significa che dovrai regolare nuovamente il profilo colore per ogni app singolarmente ed è qualcosa che probabilmente vorrai fare.

Considerato tutto ciò, il Razer Kiyo ha ancora un’eccellente qualità d’immagine. La luce ad anello annessa aggiunge un ulteriore tocco di flessibilità, guadagnandosi la corona come la webcam più versatile.

Immagine 1 di 4

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 2 di 4

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 3 di 4

(Credito immagine: Logitech)

Immagine 4 di 4

(Credito immagine: Logitech)

4. Logitech BRIO

Risoluzione del display: 4K | Risoluzione di registrazione: 4K 30fps, 1080p 60fps, 720p 90fps | FOV: 90 gradi | Caratteristiche speciali: Compatibile con Windows Hello, supporto HDR, zoom digitale 5x

Superba qualità d’immagine

Supporta la registrazione HDR

Come previsto, l’alta risoluzione del BRIO porta i dettagli a un livello molto più elevato rispetto a qualsiasi normale webcam 1080p. Inoltre, il suo campo visivo di 90 gradi può facilmente catturare l’intera stanza e tutti gli ospiti. Quindi stai attento volontà essere in tiro.

Il bilanciamento del bianco e la saturazione sono entrambi molto buoni, così come le sue prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. L’unico piccolo fattore negativo nella qualità dell’immagine sono le sue impostazioni di contrasto automatico incerto. Accanto al sensore di colore principale è presente un sensore a infrarossi, che rende BRIO pienamente compatibile con Windows Hello, la funzione di accesso facciale di Microsoft.

Oltre alla sorprendente risoluzione di acquisizione, BRIO è anche l’unica webcam che supporta l’acquisizione HDR. Ciò significa che gli spettatori che dispongono di uno schermo compatibile con HDR potranno godere di colori più ricchi e vivaci.

Il BRIO presenta tuttavia tre principali punti deboli: autofocus difettoso, prezzo elevato e nicchia stretta. La mia unità di prova ha costantemente avuto problemi a ri-mettere a fuoco oggetti più lontani dopo aver bloccato la messa a fuoco da vicino. Questo è stato molto fastidioso poiché ho dovuto regolarlo manualmente o ballare maniacalmente sperando che alla fine mi avrebbe rintracciato. Considerando che 4K è la sua unica forza maggiore, il prezzo richiesto di quasi $ 180 è difficile da accettare. Infine, il supporto diffuso per lo streaming 4K non è ancora arrivato. Quindi, mentre puoi ancora caricare le tue registrazioni 4K su Youtube, non è pratico per le conferenze o lo streaming poiché la qualità dello streaming verrebbe automaticamente compressa.

La migliore tastiera da gioco | Le migliori schede grafiche | Le migliori cuffie da gioco
Il miglior controller per giochi per PC | Il miglior PC da gioco | La migliore tastiera meccanica

Come testiamo le webcam

La funzione di videoconferenza di Discord ha preso d’assalto il mondo. Pertanto, l’abbiamo incluso nella nostra suite di software di test insieme a Skype. In entrambe le app, testiamo la qualità video alla massima risoluzione supportata. Per lo streaming e la registrazione video, OBS è ancora la nostra app preferita, mentre le immagini vengono acquisite nell’app Windows Camera predefinita.

Ho usato OBS sia per il live streaming che per la registrazione di video da ogni telecamera, testandoli sia a schermo intero che ridimensionati in dimensioni “facecam”. Ho anche usato il software della webcam di ciascun produttore per scattare le foto con la massima risoluzione possibile con ciascuna e regolare manualmente le impostazioni come il bilanciamento del bianco, la luminosità, la messa a fuoco automatica e altre ove applicabile. Ognuna di queste situazioni è stata testata con molteplici configurazioni di illuminazione dalle lampadine fluorescenti aeree a nient’altro che il bagliore del monitor di fronte a me.

Il processo di selezione della webcam giusta è molto simile alla scelta di una buona fotocamera. La maggior parte delle metriche che utilizziamo per determinare la qualità della fotocamera si applica anche alle webcam. Prestare attenzione alla qualità dell’immagine, alla precisione del colore, alla velocità di messa a fuoco e alle funzioni personalizzabili. Sebbene molti di noi abbiano microfoni dedicati, il microfono di bordo può tornare utile quando si è in un pizzico.

Uno dei maggiori determinanti della qualità dell’immagine è la quantità di rumore presente in un’immagine. Quando l’illuminazione è ampia, la maggior parte delle webcam non ha problemi a produrre una buona qualità dell’immagine. La qualità extra delle migliori webcam viene riflessa più accuratamente in condizioni di scarsa luminosità, tuttavia, dove la fotocamera deve compensare digitalmente la mancanza di luce. In generale, le webcam più costose sono dotate di sensori di qualità superiore e di solito hanno macchie di colore meno fastidiose rispetto a quelle più economiche.

L’altro aspetto cruciale è il colore delle immagini. Prima ancora di iniziare a esaminare la qualità del colore, dovremmo prestare attenzione al bilanciamento del bianco. Il bilanciamento del bianco misura la temperatura dell’illuminazione dell’ambiente circostante e imposta il punto bianco di conseguenza. Se il punto bianco non è impostato correttamente, l’immagine potrebbe essere mascherata con una tinta blu o gialla. A meno che non sia inclusa un’utilità di sintonizzazione, il bilanciamento del bianco viene solitamente regolato automaticamente dal processore della webcam.

Il prossimo è l’esposizione, la saturazione e il contrasto: tutti e tre sono ugualmente importanti. L’esposizione è la luminosità dell’immagine, la saturazione è la profondità dei colori e il contrasto è la differenza tra bianco e nero. La luminosità ti consente di vedere chiaramente, mentre la saturazione e il contrasto rendono le tue immagini pop. Ancora una volta, a meno che non sia incluso un software, queste impostazioni vengono normalmente regolate automaticamente dal processore della webcam. Le webcam più costose sono più abili nel replicare la scena più accurata.

Il software per le webcam è altrettanto critico, se non di più, di altre periferiche. Sebbene molte app di streaming e conferenza abbiano opzioni di regolazione integrate, l’uso del software del driver del produttore consente di regolare le impostazioni a livello globale.

A parte la qualità del video, ho anche dato un’occhiata alla loro facilità d’uso. Ogni produttore ha un metodo diverso per collegare una webcam al monitor, quindi le ho testate su diverse forme e dimensioni del monitor. Ho tenuto conto del fatto che il cavo della webcam fosse abbastanza lungo da raggiungere dalla cima di un monitor una custodia sotto una scrivania. Ho provato quanto fossero facili da inclinare, riadattare e se cadessero o si riposizionassero se avessi urtato la scrivania. Ho testato la loro natura plug-n-play e ho notato se le webcam scaricavano automaticamente i driver o il software. Infine, ho registrato l’audio con i loro microfoni incorporati, ma questo non è stato un fattore fortemente influente in quanto una webcam dovrebbe essere acquistata pensando innanzitutto al video.

Escorte galati

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il pilot della serie animata di Hello Neighbor è stato un successo sorprendente

Lo sviluppatore di Lords Mobile IGG espande la sua battaglia di Covid-19 in Canada