Jedi Knight: Dark Forces 2 può ancora oscillare con i migliori


Il modo migliore per giudicare la qualità di qualsiasi finzione di Star Wars è chiedere: “Cosa rimane se togli le spade laser?”. Rimuovi quelle iconiche spade laser dall’originale Star Wars e ti rimane la stessa avventura propulsiva, solo Darth Vader e Obi Wan stabiliscono il loro punteggio con un pugno. Portali fuori dalla minaccia fantasma e rimani con due ore di chiacchiere con occhi morti sulle trattative commerciali mentre Jar-Jar si aggira in sottofondo come un pastore secchione.

La stessa nozione si applica ai giochi di Star Wars. Prendi la spada laser da Jedi: Fallen Order e rimani con un clone Uncharted mediocre. Toglilo da Jedi Knight: Dark Forces 2, tuttavia, e ti rimane ancora un fantastico sparatutto in prima persona.

Certo, è un FPS che richiede alcuni aggiustamenti giocati oggi, sia nella percezione che nel far funzionare il sangue. Maggiori informazioni su quel secondo punto dopo, ma per ora diciamo che a Dark Forces 2 non piacciono affatto i PC moderni.

Su quel primo punto, non c’è scampo, oggi Dark Forces 2 ha tutto il fascino visivo dei panini di Jabba. Essendo uno sparatutto in vero 3D iniziale, tutta quella potenza extra richiesta per rendere poligoni adeguati significa ridimensionare enormemente il livello di dettaglio su modelli e ambienti. A differenza di Quake, che potrebbe adattare la sua arte per adattarla ai suoi limiti visivi, Jedi Knight è un gioco di Star Wars, e quindi deve imitare l’estetica di Star Wars. Quindi finisci con gli stormtroopers angolari, le spade laser che a volte riesci a vedere, e un Kyle Katarn che sembra che stia arrivando in Minecraft.

Tuttavia, c’è uno splendido sparatutto nascosto dietro quell’esterno squadrato, uno che si rivela nel momento in cui fai saltare il tuo primo Gran (alieno, non ottantenne) in un’immersione di Nar Shaddaa, e si abbassa a terra con una forza da frattura ossea.

Reazioni ai colpi

(Credito immagine: LucasArts)

Jedi Knight può sembrare terribile, ma è comunque fantastico. E il modo in cui i nemici reagiscono al colpo è solo una parte di esso. Il movimento ha una meravigliosa qualità inerziale. Inizi lentamente ad avanzare e acceleri gradualmente. Quando ti fermi, scivoli leggermente prima di fermarti. Il movimento normale è relativamente lento, ma se sprechi il Jedi Knight si trasforma improvvisamente in Quake, con te in grado di sfrecciare sulle mappe a velocità vertiginosa, e questo senza l’aggiornamento di Force Speed ​​otterrai più avanti nel gioco.

Le armi sono ugualmente soddisfacenti da impugnare. Il mio preferito è probabilmente il blaster Stormtrooper, che ha un rinculo soddisfacente e un perfetto suono laser pew-pew. Ma tutte le armi hanno i loro meriti. L’Imperial Repeater è un’arma feroce a fuoco rapido, utile per eliminare folle di nemici. Il Rail Detonator è l’equivalente di un lanciarazzi, completo di un subdolo fuoco alternativo in cui i suoi missili si attaccano alle superfici e ai nemici per diversi secondi prima di esplodere. Il fucile a concussione è così incredibilmente potente che è positivamente suicida, spazzando via tutto quando sparato in uno spazio limitato, incluso te stesso.

Jedi Knight gira anche un divertente filato di Star Wars, iniziando come inseguimento per un nefasto droide noto come 8t88, che ha informazioni sulla morte del padre di Kyle, prima di evolversi lentamente in una corsa verso la Valle degli Jedi, dove Kyle deve affrontare un gruppo di Dark Jedi (come sono conosciuti nel gioco) guidato da un potente Sith di nome Jerec. La maggior parte della storia viene raccontata attraverso le cut-scene FMV, che sono sorprendentemente divertenti nonostante il cattivo CG e che sembrano terribilmente sgranate su uno schermo moderno. Sono dalla parte campy, ma direi che sentono più Star Wars in tono di qualsiasi prequel, con un forte slancio in avanti e nessuna politica noiosa.

Ora della favola

(Credito immagine: LucasArts)

Come con tutti i buoni tiratori, tuttavia, Jedi Knight fa la sua migliore narrazione attraverso il suo design di livello, che offre una grande varietà di ambienti e idee. A Nar Shaddaa, combatti con Guardie Gamorreane e gangster rodiani lungo passerelle pericolosamente alte e attraverso nastri trasportatori a stiva, usando gli ascensori della cassa per salire sempre più in alto nell’orizzonte infinito della luna della città. Quindi viaggi verso il pianeta natale di Katarn, cercando la casa fatiscente di suo padre mentre Tuskan Raiders ti tira un’imboscata nell’oscurità.

E quelli sono solo i livelli di partenza. I veri punti salienti di Jedi Knight verranno dopo. Al Baron’s Hed, navighi per le strade devastate dalla sabbia della città, salvando i civili dai delinquenti di 8t88, prima di strisciare attraverso un quartiere in rovina per rivelare la vasta Torre Imperiale di Into the Dark Palace. Qui, un esercito letterale di Stormtrooper supportato da AT-ST si frappone tra te e l’accesso al palazzo. Nella seconda metà del gioco, navigherai lungo le condutture sotterranee di una stazione di rifornimento interstellare, combatterai sulla superficie di un’astronave mentre vola in atmosfera e, in una delle missioni più singolari del gioco, proverai a sfuggire a un’altra astronave mentre precipita a terra.

La cosa più sorprendente del design di livello di Jedi Knight è come Star-Wars-y sia, molto più della gamma generica di pianeti dell’Ordine Caduto. Jedi Knight comunica lo strano senso di scala che hanno molte location di Star Wars: le alte baie degli hangar, i pozzi di ventilazione ridicolmente sovradimensionati, le tante gocce pericolose che riflettono le location del film come Bespin e la Morte Nera. Le sporgenze e le passerelle di Jedi Knight sono ancora in grado di mettere il tuo cuore in bocca, poiché devi saltare attraverso un abisso che sembra svanire nell’infinito oscuro sotto di te.

Tutto questo è fantastico indipendentemente dal fatto che tu stia brandendo o meno una spada laser. A tal proposito, Jedi Knight non ha lo stesso livello di sfumatura del suo sequel. Ma l’etica di Jedi Knight verso le spade laser e i poteri della forza è molto più nello spirito dei film originali. I Jedi sono rari e potenti, ma non invincibili. Se vuoi, puoi provare a giocare esclusivamente con la sciabola. Ma fino a quando non avrai davvero padroneggiato i tuoi poteri di forza, un fulminatore è un modo molto più efficiente di eliminare un gruppo numeroso.

Mod fix

(Credito immagine: LucasArts)

Sfortunatamente Jedi Knight ha una relazione molto instabile con Windows 10 e, nel suo stato predefinito, risponderà all’accelerazione 3D fornendo una schermata nera. Anche la musica e i filmati non vengono riprodotti nella versione vaniglia

Esistono diversi modi per risolvere questo problema, tutorial per i quali possono essere facilmente trovati online. Ci sono anche diverse mod per migliorare l’aspetto del gioco, come le patch FOV e Mipmap del 2009 di DarthTrank, che rendono più nitide le trame distanti e regolano meglio il gioco per lo schermo 16: 9. C’è anche la mod Jedi Knight Enhanced, che sostituisce molti personaggi e modelli di armi con quelli di Jedi Knight 2. Attenzione, alcune mod sono incompatibili con alcune correzioni di gioco e viceversa.

Anche dopo averlo avviato, dovrai accettare il rischio di crash del gioco ogni volta che apri il menu delle opzioni, insieme a un elemento leggermente graffiante al suono che ho trovato stranamente divertente, come suonare un vecchio disco in vinile su un grammofono. Questo è, in definitiva, com’è tornare a Jedi Knight.

Lo sparatutto più ambizioso di LucasArts è innegabilmente datato ed è un po ‘complicato da configurare. Una volta girato il disco, tuttavia, la sua esperienza ha una trama che è più che una partita per le melodie moderne.

Escorte galati

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Giochi per PC: L’anno scorso, Cardpocolypse, Sayonara Wild Hearts e The Witcher 3

La collezione Dread X, un’antologia di “teaser giocabili”, include un nuovo gioco del creatore di Dusk