FCC ha appena aperto la strada a un Wi-Fi molto più veloce



Lo standard Wi-Fi 6 è appena entrato nella prima fase di adozione, ma c’è già motivo di essere entusiasti di ciò che verrà dopo: Wi-Fi 6E. Preparando la strada per lo standard di prossima generazione, la Federal Communications Commission approvato un ampio pezzo di spettro per uso senza licenza, aumentando efficacemente la quantità di spettro per i dispositivi Wi-Fi di un fattore cinque.

Arriverò al perché questo è importante in un momento. Innanzitutto, parliamo di Wi-Fi 6, altrimenti noto come 802.11ax. Il Wi-Fi 6 è di per sé un importante aggiornamento perché è più adatto a gestire il traffico da più dispositivi connessi rispetto al Wi-Fi 5 (802.11ac). La magia avviene attraverso una tecnologia denominata Orthogonal Frequency Division Multiple Access (OFDMA).

Come Spiega Netgear, OFDMA essenzialmente divide i segnali di trasmissione, o canali, in sub-canali più piccoli che vengono inviati direttamente a dispositivi diversi. È un modo molto più efficiente di gestire il traffico di rete e può ridurre la latenza all’avvio. L’avvertenza è che è necessario sia un router Wi-Fi 6 e dispositivi con adattatori Wi-Fi 6 per sfruttare appieno lo standard.

Alcuni dei più recenti smartphone come la serie Galaxy S20 di Samsung supportano il Wi-Fi 6 e stiamo vedendo alcuni laptop presentarsi con gli adattatori Wi-Fi 6 installati. In generale, tuttavia, l’adozione è scarsa. Fortunatamente, i router Wi-Fi 6 sono retrocompatibili con i dispositivi “più vecchi”, quindi è possibile effettuare l’aggiornamento senza interrompere la rete.

Quindi, qual è il grosso problema del nuovo Wi-Fi 6E? L’aggiunta di una “E” può sembrare una piccola cosa, ma fa la differenza nel mondo. Questo perché aggiunge una nuova banda da 6 GHz al mix. Sia il Wi-Fi 6 che il Wi-Fi 5 funzionano a frequenze di 2,4 GHz e 5 GHz e le cose tendono ad essere affollate, non solo a causa della propria rete, ma da chiunque altro nelle vicinanze accatasta i propri dispositivi wireless sulle stesse frequenze . Molti dispositivi, come mouse wireless, giocattoli RC e persino baby monitor utilizzano la banda a 2,4 GHz. Ciò può causare rallentamenti e interferenze, soprattutto in luoghi come uffici e complessi di appartamenti.

Lo spettro appena accessibile renderà le cose meno affollate per i nostri segnali wireless, che a loro volta potrebbero rendere le connessioni molto più veloci e più stabili.

“6GHz affronta la carenza di spettro Wi-Fi fornendo blocchi di spettro contigui per ospitare 14 canali aggiuntivi da 80 MHz e 7 canali aggiuntivi da 160 MHz necessari per applicazioni ad alta larghezza di banda che richiedono un throughput di dati più veloce come streaming video ad alta definizione e realtà virtuale. Wi- I dispositivi Fi 6E sfrutteranno canali più ampi e capacità aggiuntiva per offrire maggiori prestazioni di rete e supportare più utenti Wi-Fi contemporaneamente, anche in ambienti molto densi e congestionati “, Alleanza Wi-Fi dichiarato a gennaio.

In più dichiarazione recente, l’Alleanza Wi-Fi ha aggiunto che “supporta con entusiasmo” l’ultima azione della FCC, affermando che “aprendo le porte” della connettività Wi-Fi, “assicura che gli utenti possano rimanere in contatto con colleghi e familiari e con l’assistenza sanitaria, le imprese, l’istruzione e altri servizi critici “.

Come The Verge sottolinea, la FCC non ha aggiunto questo spettro per uso senza licenza dal 1989. A tale proposito, si tratta di uno sviluppo significativo. Come il Wi-Fi 6, tuttavia, l’adozione è la chiave. I più grandi player – Intel, Broadcom e Qualcomm – hanno l’hardware Wi-Fi 6E in lavorazione e potrebbero spedirli entro la fine dell’anno.

Tuttavia, vedo che l’adozione diffusa richiede almeno un paio d’anni. Anche se hai appena acquistato un nuovo laptop con un adattatore Wi-Fi 6, non entrerà nella banda 6GHz se e quando acquisti un router Wi-Fi 6E. Nel frattempo, possiamo tutti immaginare malinconicamente il giorno in cui tutti i nostri dispositivi saranno in grado di sfruttare il Wi-Fi 6E.

Escorte galati

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’aggiornamento di Final Fantasy 12 rimuove finalmente Denuvo, aggiunge funzionalità esclusive della console

Il PC Gaming Show tornerà il 6 giugno