Baldur’s Gate 3 è “rallentato” dal coronavirus, ma è ancora sulla buona strada per il 2020



L’attuale epidemia di COVID-19 ha costretto gli sviluppatori di giochi di tutte le forme e dimensioni a lavorare in remoto, e questo ha avuto un impatto su una serie di giochi e importanti aggiornamenti nello sviluppo. Bethesda ha dovuto spostare il grande Fallout 76 Wastelanders aggiornamento perché il lavoro da casa ha rallentato i test (è fuori adesso, però) e Amazon Nuovo mondo MMO, il Sentiero dell’esilio 2 beta e futuro Rainbow Six Siege gli aggiornamenti sono tra gli altri che stanno affrontando ritardi.

L’impatto del distanziamento sociale sul posto di lavoro viene avvertito anche nei Larian Studios, che attualmente sta lavorando Baldur’s Gate 3. Lo ha detto il capo lariano Swen Vincke New York Times che il gioco rimanga sulla buona strada per una versione di Early Access quest’anno, ma ha anche riconosciuto che il lavoro è stato notevolmente rallentato.

“La prima settimana è andata davvero bene”, ha detto Vincke. “Ognuno aveva tutte le informazioni di cui aveva bisogno per lavorare senza problemi da casa”.

Le sfide hanno iniziato ad aumentare man mano che il processo si trascinava, tuttavia, poiché i dipendenti sono stati costretti ad apportare ulteriori adeguamenti a lungo termine ai loro programmi e i partner esterni che lavoravano al gioco hanno apportato modifiche simili.

“Abbiamo iniziato a vedere più stress sui lead in termini di comunicazione. Trascorreremmo tutti i nostri giorni a comunicare, cercando di risolvere i problemi, organizzare le cose, dare indicazioni”, ha detto.

Un problema potenzialmente ancora più grande per alcuni giochi, incluso Baldur’s Gate 3, è che aspetti dello sviluppo come motion capture sono impossibili da fare mentre si lavora in remoto, e persino la recitazione vocale è effettivamente fuori dal tavolo a causa delle incoerenze nella qualità della registrazione da un luogo all’altro. Vincke ha detto che spera di tornare presto in uno studio di mocap – con tutte le precauzioni necessarie prese, naturalmente – ma al momento, “Non abbiamo una soluzione per questo”.

Per ora, Larian funziona ancora al 70-80 percento della sua solita produttività e, sebbene non sia ancora stata annunciata una data di rilascio, Vincke ha dichiarato che Baldur’s Gate 3 rimarrà attivo per il 2020. “Lo sviluppo sta procedendo”, ha affermato. “Siamo solo rallentati.”

La sfortunata ironia in tutto ciò è che la necessità di auto-isolamento causata dall’oubtreak COVID-19 ha spinto la domanda di videogiochi attraverso il tetto. Questo è facilmente evidente su Steam, che si è rotto 20 milioni utenti simultanei per la prima volta solo un mese fa, quindi 22 milioni una settimana dopo, e da allora ha facilmente superato più di 23 milioni di marchi.

La perdita di reddito disponibile causata dalla chiusura delle imprese è un altro fattore negativo, in particolare per i piccoli sviluppatori indipendenti: Josh Regan, sviluppatore del prossimo gioco di strategia Warborn, ha affermato nella stessa relazione che, mentre i maggiori ritardi di gioco potrebbero aprire la porta a una maggiore visibilità per i progetti indipendenti, l’impatto sarà ridotto se le persone non avranno soldi da spendere per loro.

Grazie, PCGamesN.



Escorte galati

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Razer lancia il primo laptop da gioco da 13,3 pollici con display a 120Hz

Note sulla patch di Fortnite v12.41: cosa è cambiato?