in , , , ,

Il rialzo dei mercati americani non è in discussione, ma attenzione agli scossoni verso il basso


Il rialzo dei mercati americani non è in discussione. Tuttavia la settimana appena conclusasi ci ha restituito un clima di incertezza per il breve periodo. Bisogna, quindi, stare attenti a quanto potrà accadere nelle singole sedute per evitare di essere vittime dei falsi segnali. Andiamo, quindi, ad individuare i livelli critici da monitorare nelle prossime sedute.

Per il quadro di lunghissimo periodo resta valido quanto scritto nell’articolo Dove saranno i mercati americani tra 2 anni? Previsioni sul Wall Street per il decennio che verrà.

Il rialzo dei mercati americani non è in discussione, ma attenzione agli scossoni verso il basso

Il Dow Jones (clicca qui per le quotazioni) ha chiuso la seduta del  20 novembre a quota 29.263,48 in ribasso dello 0,75% rispetto alla seduta precedente. La variazione settimana su settimana è stata del -0,73%.

Time frame giornaliero

La tendenza in corso è rialzista, ma l’incapacità delle quotazioni di rompere al rialzo le resistenze sul cammino che porta al I obiettivo di prezzo in area 30.960 potrebbe avere conseguenze negative nel breve periodo. Dopo la chiusura del 20 novembre, quindi, potremmo assistere a una discesa fino in area 28.560 (I obiettivo di prezzo). Solo la sua rottura in chiusura di giornata potrebbe far girare al ribasso la tendenza in corso, In caso contrario rimangono validi gli obiettivi rialzisti indicati in figura.

dow jones

Dow Jones: proiezione rialzista in corso sul time frame giornaliero (linea tratteggiata). Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame settimanale

Anche sul settimanale il livello chiave passa per area 28.560. Una chiusura settimanale sotto questo livello aprirebbe le porte a un’inversione ribassista. Viceversa, il suo test e tenuta favorirebbe una ripresa della tendenza rialzista.

dow jones

Dow Jones: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

Sul mensile, almeno per il momento, non si intravedono grossi pericoli. Le quotazioni, infatti, sono sopra l’importante livello in area 29.072,5 euro. Una chiusura di novembre superiore a questo livello favorirebbe il raggiungimento degli obiettivi indicati in figura. In caso contrario si potrebbe scendere fino in area 26.032.

dow jones

Dow Jones: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Escorte galati

Servizi seo

What do you think?

37 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come preparare uno dei dolci più meravigliosi in versione light con poche calorie

Famiglie e imprese hanno tanti soldi e fanno finta di non saperlo