in , ,

Festa del Ringraziamento con tacchino ripieno ai mille sapori


La Festa americana del Ringraziamento ricorda il difficile inverno del 1621. Quando i primi coloni inglesi, trapiantati in America, riuscirono a sopravvivere grazie alla propria tenacia. E ai buoni consigli dei nativi americani, che suggerirono ai colonizzatori di coltivare il mais e di allevare i tacchini.

La festa di novembre ricorda uno scambio di doni con i nativi americani. Istituita nel 1777, viene festeggiata ancor oggi, con questi alimenti al centro di un banchetto che è ormai diventato ricchissimo. Il tacchino ripieno, in particolare, prevede molte varianti, tutte molto gustose e particolari. Scopriamo il modo giusto di prepararlo con l’aiuto degli Esperti di Cucina di ProiezionidiBorsa.

Smartwatch

La preparazione del tacchino

Il lockdown ci impone pochi assembramenti, anche all’interno della stessa famiglia. Dunque, per festeggiare all’americana e risparmiare sulla spesa, sarà sufficiente una tacchinella piccola e tenera. Possiamo soddisfare la nostra curiosità sulla Festa del Ringraziamento con tacchino ai mille sapori.

Bisogna pulire accuratamente la tacchinella, privarla delle viscere e fiammeggiare la pelle sul fuoco. Il collo e le zampe, opportunamente puliti, potranno risultare utili per preparare un brodo che si potrà servire prima del tacchino. Includendo quadrettini di frittata preparata semplicemente con uovo, parmigiano e un pochino di scorza di limone grattata.

La tacchinella deve essere lavata molto bene dentro e fuori. Quindi asciughiamola con un canovaccio. E ungiamo l’esterno con un pezzo di carta da cucina imbevuto d’olio di oliva.

Il ripieno segue varie tradizioni

Festa del Ringraziamento con tacchino ripieno ai mille sapori. Il ripieno del tacchino può essere realizzato con mollica di pane bagnata e strizzata. Passata, quindi, al mixer e poi mescolata con un uovo intero, prosciutto cotto, castagne bollite, sale e pepe. Oppure, all’italiana, con carne macinata, mezza salsiccia, castagne bollite passate al mixer. E ancora con  sale, pepe e qualche pezzetto di tartufo nero.

Gli americani di origine tedesca realizzano un ripieno con carne di maiale tritata, castagne, sale e pepe. La tacchinella, farcita del ripieno preferito, deve cuocere al girarrosto o sulla griglia a fuoco lentissimo. Si possono punzecchiare le carni del petto con uno stuzzicadenti, finché non esce asciutto e pulito.

Festa del Ringraziamento con tacchino ripieno ai mille sapori

La salsa di accompagnamento all’italiana prevede un pò del fondo di cottura della tacchinella, raccolto nella teglia sottostante lo spiedo o la griglia.  Mescolato a tartufo nero tritato e pepe pestato.

Gli amanti delle salse alla tedesca preferiranno accompagnare la tacchinella irrorata di fondo di cottura, con una marmellata di lamponi o mirtilli. Gli americani di origine irlandese utilizzano una salsa di accompagnamento a base di ribes.

Escorte galati

Servizi seo

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dolori muscolari? Ecco come risolverli Metform.it

Come preparare dei buonissimi panini di semola in poche mosse