in ,

Aglio cipolle e patate mai insieme per non avere brutte sorprese


La dispensa degli alimenti ha delle regole ferree che devono essere rispettate. Alcuni alimenti non possono essere tenuti a contatto. Il rischio è che vadano a male o che si contaminino.

Patate, cipolle e aglio sono i tre cibi che in genere vengono associati. Averli sempre a disposizione in dispensa permette di sfruttarli per insaporire moltissime pietanze e per questo non possono mancare.

Smartwatch

Conservarli bene però non è così scontato. Riporli insieme, nello stesso scomparto o sacchetto, è un gesto normalissimo. Ma si rivela un grande errore: aglio cipolle e patate mai insieme per non avere brutte sorprese.

Come preservare aglio, cipolla e patate

Patate, aglio e cipolle sono accomunati dal fatto di venire tutti dalla terra. Una volta tolti dal terreno, è nella loro natura germogliare. Germogliando però essi producono sostante tossiche per l’organismo. Per questa ragione una temperatura sbagliata è il loro peggior nemico.

Nelle patate, se compaiono macchie verdi o germoglio vuol dire che la concentrazione di solanina è eccessiva. I disturbi possibili sono vomito, diarrea e dolori allo stomaco.

Mantenerli freschi e integri potrebbe non essere semplicissimo. Sia le patate che le cipolle tendono a rilasciare umidità; per questa ragione il deterioramento viene accelerato.

Tenerle insieme è un grande errore, perché insieme l’effetto dell’umidità aumenterà. Il risultato è che marciranno più facilmente. Ecco perché aglio cipolle e patate mai insieme per non avere brutte sorprese.

La soluzione è non riporle insieme. Anzi, è bene metterle in due lati apposti della dispensa. In questo modo si allungherà la conservazione.

Custodire le cipolle e le patate

La conservazione delle cipolle è migliore se si ripongono in un sacchetto di carta forato (per lasciarle respirare). Riporle poi in un contenitore di plastica aperto e al buio.

Anche le patate vogliono il riparo dalla luce. Possono essere conservate in cantina, al riparo dall’umidità o in un sacchetto di carta chiuso.

E per l’aglio

La scelta migliore è comprare una treccia e conservarla integra, con i bulbi interi. L’aglio risulterà protetto dall’umido e durerà molti mesi. Sia in spicchi che col bulbo, l’aglio va protetto dalla luce diretta e dal caldo. Riporlo in dispensa in un sacchetto di carta è una buona idea, basta che stia lontano da fonti di calore.

Escorte galati

Servizi seo

What do you think?

193 points
Upvote Downvote

Written by admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’AGCM multa Apple per l’iPhone resistente all’acqua

Ecco perché i bambini piccoli non portano la mascherina